Editoria, Crimi: Percorso condiviso, a settembre proposte di legge

Roma, 25 mar. (LaPresse) – Gli Stati generali dell’editoria prevedono un momento di raccolta di opinioni (chiunque potrĂ  contribuire) sul sito web del dipartimento per l’Editoria. Poi sono previsti momenti di dialogo con i vari attori coinvolti: “ci saranno incontri pubblici specifici per ogni categoria: incontreremo gli editori, tutte le agenzie di stampa; tutti i direttori dei tg”. Quindi si terrĂ  un confronto pubblico, che verrĂ  ospitato a Torino per 2 giorni, il prossimo giugno. Lo ha spiegato il sottosegretario alla presidenza Vito Crimi, durante la cerimonia di avvio degli Stati generali dell’Editoria.In luglio, il Governo procederĂ  alla sintesi e alla valutazione politica, “per arrivare alle proposte di legge definitive, che arriveranno a settembre, con il coinvolgimento delle commissioni parlamentari”, ha detto il sottosegretario.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): “Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera”

(Adnkronos) - "Lunedì il nostro incontro con il governo è previsto alle 8.30, poi alle 10 le imprese e alle 12 il Cdm. Ma noi vogliamo una trattativa e un confronto vero, altrimenti l'esecutivo andrà avanti come ha fatto finora senza confrontarsi con chi su questi temi si misura ogni giorno". Così, con Adnkronos/Labitalia, Antonio

Mosca: “Insulti Biden a Putin? Pensi al figlio Hunter”

(Adnkronos) - Il presidente americano Joe Biden, dopo aver usato l'espressione 'pazzo, figlio di p...' per rivolgersi al leader russo Vladimir Putin, dovrebbe ricordarne l'associazione, negli Usa, al figlio Hunter. Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, suo canale Telegram. "La prossima volta che Joe Biden decide di usare l'espressione

Fedez e Chiara Ferragni, parla la madre del rapper: “Speriamo vada tutto bene”

(Adnkronos) - "Tutti quanti ci auguriamo che tutto vada bene". Annamaria Berrinzaghi, detta Tatiana, mamma e manager di Fedez, non va oltre queste poche parole al telefono con l'Adnkronos che le chiede un commento sulla crisi del matrimonio del figlio con Chiara Ferragni, tra indiscrezioni che fanno riferimento ad una separazione maturata da giorni, con