Festival dell’economia civile, Conte: “Nessun attacco alle banche. Presto via libera al decreto per i truffati”

“Non mi sembra che ci siano i presupposti per parlare di attacco alle banche, conserviamoci tutti lucidi”. Queste le parole del premier Giuseppe Conte, intervenuto al Festival nazionale dell’economia civile a Firenze. “Sicuramente adesso – continua – dobbiamo varare e licenziare al più presto il decreto per i truffati delle banche. Lo abbiamo detto: c’è solo qualche aspetto tecnico. Ma domani vedo anche il ministro Tria, il decreto va varato assolutamente al più presto”. Conte annuncia poi che un Consiglio dei ministri verrà fissato in settimana e “porteremo il decreto crescita”.  Fiducia – Per il premier “la radice dei mali dell’Italia è la perdita di fiducia”. “L’assenza di fiducia negli altri frena lo slancio verso il futuro” e “mina il funzionamento dei mercati”, sottolinea. Quota 100 – Al Festival si parla anche di quota 100. “Quota 100, oltre a contribuire al rinnovamento della forza lavoro rappresenta una misura riparatrice verso una fascia di lavoratori” ai quali è stato detto che ci volevano più anni per andare in pensione e questo è stata “una grave violazione del patto sociale suscettibile di compromettere ancora una volta la fiducia dei cittadini verso le istituzioni”, dice Conte, rispondendo ai promotori dell’evento che hanno chiesto al Parlamento e al governo italiano di mettere al centro della loro azione l’unica direzione di sviluppo possibile e sostenibile, “quella che coniuga valore economico, dignità del lavoro e tutela dell’ambiente, e di lanciare una nuova visione per il Paese che sostituisca conflitto, rabbia e paura con felicità e ‘ricchezza di senso’ della vita”.

Reviews

Related Articles