Europarlamentarie 5 stelle, gruppi Napoli-Salerno: “Anomalie su Rousseau, verificare i voti”

Anomalie nelle votazioni delle Europarlamentarie sulla piattaforma Rousseau. La maggior parte dei gruppi M5S del salernitano e del napoletano hanno firmato una segnalazione e l’hanno inviata ai portavoce della provincia di Salerno, all’associazione Rousseau, a Luigi Di Maio e a Valeria Ciarambino. “Il risultato della prima fase delle europarlamentarie in Campania, – si legge – in particolare per i candidati della provincia di Salerno, ha fatto emergere le anomalie da tempo già segnalate da tanti attivisti. Personaggi che invece di dedicare il proprio tempo all’attività politica sul proprio territorio hanno preferito investire tempo e risorse alla creazione di consenso sulla piattaforma in aperto contrasto con le regole del Movimento stesso, ottenendo un risultato in termini di preferenze sul blog inspiegabile. Le ‘anomalie’ si riferiscono ad una iscrizione massiva e molto dubbia sulla piattaforma Rousseau”. “Per questi motivi i sottoscritti attivisti, iscritti e certificati all’associazione MoVimento 5 Stelle, in osservanza del codice etico da tutti noi sottoscritto, riteniamo che: la candidata del Comune di Castel San Giorgio (SA) Michela Rescigno, oltre ad aver utilizzato impropriamente il logo sulla propria pagina Facebook come personaggio Politico, impropriamente associato al Movimento 5 Stelle fin dai primi mesi del 2018 e solo di recente rimosso (15 Marzo), già segnalato da più attivisti, ha avuto un aumento anomalo di consensi rispetto alle parlamentarie del 2018, (da 146 voti a 1183 voti dell’ultima fase delle europarlamentarie e 626 voti alla prima fase) consensi già dubbi e segnalati a quell’epoca; la candidata Alessandra Petrosino residente nel comune di Sant’Egidio Del Monte Albino, la quale sconosciuta ai più e mai candidata, risulta avere 246 preferenze pur non appartenente ad alcun gruppo territoriale. Entrambe sono inattive ed assenti sul loro territorio”. “Detto ciò chiediamo la verifica di quanto segue: 1) Numeri iscritti al blog nell’ultimo anno nel Comune di Castel San Giorgio e Sant’Egidio del Monte Albino (verificare se effettivamente è aumentato); 2) Idonee verifiche tecniche sul lato server come l’anomalia negli indirizzi IP, l’uso di web proxy, di VPN e la correlazione con i MAC-Address 3) Analisi dei numeri telefonici silenti (disconnessi o non contattabili) o riconducibili a sistemi automatici o gestiti tramite call center”, continua il testo della segnalazione. “Nell’attesa di un riscontro alla presente, si comunica che i sottoscritti attivisti, iscritti e certificati all’associazione MoVimento 5 Stelle intendono disertare qualsiasi iniziativa (campagna elettorale inclusa) del Movimento 5 Stelle, finché non ci verrà dato un riscontro ufficiale ed esauriente sulle segnalazioni. Se tale riscontro non avverrà e/o non sarà esauriente limitandosi ad una semplice comunicazione email, saremo pronti a non intraprendere nessuna campagna di partecipazione al voto Europeo”.  

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

A Milano arriva BiM, progetto per riqualificare quartiere Bicocca

Spazi viale dell'Innovazione teatro mostre, concerti, cene sociali Roma, 6 giu. (askanews) – L'estate milanese ha una nuova destinazione. Si tratta di BiM – dove Bicocca incontra Milano, un grande progetto di rigenerazione urbana nel cuore del quartiere Bicocca, che dà ufficialmente il via al palinsesto di eventi patrocinato dal Comune di Milano all'insegna di

Vino, presidente Veneto Zaia incontra ministro Lollobrigida

"Difendere un comparto strategico" Venezia, 6 giu. (askanews) – Il ministro dell'Agricoltura della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia si sono incontrati questo pomeriggio a Roma, al Masaf, per continuare a elaborare strategie di promozione e tutela dei vini di Conegliano Valdobiaddene. "Dopo il protocollo d'intesa

Maltempo, Marsilio: chiesto stato emergenza per Abruzzo

"Il maltempo ha creato situazioni molto critiche" Roma, 6 giu. (askanews) – Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha presentato oggi la richiesta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la dichiarazione dello stato di emergenza sul territorio della Regione Abruzzo interessato dagli eventi meteorologici dello scorso mese di maggio e tutt'ora in corso.