Riparte la produzione industriale: +0,8% a febbraio, +0,9% rispetto al 2018

Aumenta dello 0,8% mensile la produzione industriale a febbraio, mentre su base annua l’aumento è dello 0,9% corretto per gli effetti di calendario. Lo riferisce l’Istat, che sottolinea che continua a crescere la produzione industriale a febbraio, con la seconda variazione mensile positiva dopo quattro mesi consecutivi di cali che avevano contraddistinto la parte finale del 2018. Se si guarda alle sole attività manifatturiere, la produzione a febbraio è salita dell’1,3% annuo. L’aumento su base annua della produzione, precisa l’istituto statistico, è il primo dall’ottobre del 2018. Nella media del trimestre dicembre-febbraio, il livello destagionalizzato della produzione diminuisce dello 0,3% rispetto ai tre mesi precedenti. Nonostante l’andamento positivo di febbraio, l’Istat evidenzia che la variazione congiunturale degli ultimi tre mesi continua a evidenziare un segno negativo, seppure di entità notevolmente ridotta. L’indice destagionalizzato mensile della produzione mostra un marcato aumento per i beni di consumo ( 3,2%); incrementi più contenuti si registrano per i beni strumentali ( 1,1%) e per i beni intermedi ( 0,2%) mentre diminuisce il comparto dell’energia (-2,4%). Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a febbraio 2019 un aumento annuo accentuato per i beni di consumo ( 4,7%) e più lieve per i beni strumentali ( 1,5%); diminuisce in modo marcato l’energia (-4,1%) mentre più moderata è la diminuzione dei beni intermedi (-1,1%). I settori di attività economica che registrano le variazioni annue positive più rilevanti sono le industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori ( 11,7%), la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici ( 5,3%) e la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi ( 4,4%). Le flessioni più ampie si registrano nella fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-13,9%), nell’industria del legno, della carta e stampa (-5,4%) e nella fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (-2,8%). Esulta per i dati Matteo Salvini, che su Facebook scrive: “Buona giornata Amici. Al lavoro stamattina su programmi antimafia, antidroga e antiscafisti. Leggo finalmente buone notizie, l’industria italiana rialza la testa: produzione in crescita, 0,8% a febbraio rispetto a gennaio e 0,9% rispetto al 2018. Molto bene. E ora pronto a celebrare qui a Roma il 167esimo compleanno della Polizia di Stato!”. 

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Migranti, Giorgia Meloni: “Non consentirò che Italia diventi campo profughi”

(Adnkronos) - "Non permetterò che l'Italia diventi il campo profughi d'Europa". Lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, a margine di una cerimonia a Columbus Circus, a New York, rispondendo alle domande sul tema migranti. La premier ha deposto una corona di fiori alla presenza di alcuni rappresentanti della Columbus Citizens Foundacion e

Equo compenso in stallo. Tempi lunghi per i parametri

Procede a rilento la messa a terra concreta dei principi della legge sull'equo compenso per i professionisti. A distanza di quattro mesi dal 20...

Professionisti: cambia il fisco su immobili, spese e società

Il reddito di lavoro autonomo di venta onnicomprensivo. Parte da qui la rivoluzione della tassazione sul reddito dei professionisti. In sostanza davanti al fisco...