Caso Siri, Di Maio: “Assurdo che ci sia spaccatura, non saremo noi ad aprire crisi di governo”

“Trovo assurdo che ci siano spaccature su un’inchiesta per corruzione” e “spaccarsi su una battaglia che ci dovrebbe vedere uniti alla Lega è un messaggio sbagliato dato al Paese”. Così il vicepremier Luigi Di Maio, in conferenza stampa alla Camera, parlando ancora una volta del caso di Armando Siri, il sottosegretario leghista indagato per corruzione, alla vigilia del Consiglio dei Ministri. “Non saremo noi ad aprire una crisi di governo. Non saremo noi a parlare di poltrone. Se si deve votare, si vota. Si sa bene come finirà“, ha aggiunto Di Maio.

Reviews

Related Articles