Procedura d’infrazione, Salvini: “Se la facessero sarebbe attacco politico”

“Mi rifiuto di prendere in considerazione che uno dei Paesi che paga di più nell’Unione europea venga sanzionato come l’ultimo della classe, per aver rispettato regole europee che ci stanno portando disoccupazione, precarietà e debito. Se si verificasse sarebbe evidentemente un attacco politico basato su antipatia politica e non sui numeri”. Così il vicepremier Matteo Salvini a margine del festival del lavoro a Milano.

Reviews

Related Articles