Camera, Toninelli: Vergognose e sconcertanti parole di Romano

Roma, 17 lug. (LaPresse) – “Vergognose e sconcertanti le parole di quel deputato Pd secondo cui le donne incinte non dovrebbero presiedere una commissione parlamentare. E questa sarebbe la cultura della sedicente sinistra?”. Lo scrive su Facebook il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, commentando lo scontro tra Pd e M5s dopo le parole attribuite all’esponente dem Andrea Romano.

“Loro ci allontanano dal mondo civile – afferma Toninelli -. Spero che i presidenti delle Camere consentano presto alle colleghe di portare i loro piccoli in aula e magari di poterli pure allattare. Il M5S coltiva e difende la parità nei fatti, non a chiacchiere”.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Attacco Iran, Israele all’Onu: “Va fermato”. Teheran: “E’ stata autodifesa, non vogliamo escalation”

(Adnkronos) - ''Il regime islamico di oggi non è diverso dal terzo reich e l'Ayatollah non è diverso da Adolf Hitler''. Così Gilad Erdan, rappresentante di Israele, durante il suo intervento nella riunione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu. ''Dobbiamo condannare con fermezza l'Iran, e infliggergli delle sanzioni: va fermato ora non per il bene di

N’Dicka, malore in campo e Udinese-Roma sospesa: come sta Evan

(Adnkronos) - "La squadra ha fatto visita a Ndicka in ospedale. Evan si sente meglio ed è di buon umore. Resterà in osservazione per accertamenti in ospedale. Forza Evan!". Questo il post della Roma in serata dopo che la partita contro l'Udinese era stata sospesa a causa di un malore accusato in campo da Evan

Israele all’Onu: imporre “tutte le sanzioni possibili” all’Iran

"Il Consiglio di sicurezza deve agire e condannare Teheran per il suo terrorismo" Roma, 15 apr. (askanews) – Il rappresentante permanente israeliano presso le Nazioni Unite Gilad Erdan ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le sanzioni possibili" contro l'Iran dopo gli attacchi senza precedenti di ieri notte a Israele. "Il Consiglio