Bonaccini: “Servono passaporti vaccinali e nuovi protocolli”

BOLOGNA – “Passaporto vaccinale per permettere di cominciare a riaprire alcune attività che oggi sono chiuse o molto limitata e riaggiornare i protocolli”. È la ricetta di Stefano Bonaccini per fare ripartire il turismo, in alternativa alle isole Covid free vagheggiate negli ultimi giorni. Per quanto riguarda i protocolli, sottolinea Bonaccini parlando oggi a La7, “già domani ci sarà una riunione nella commissione delle Regioni presieduta dall’assessore veneta Lanzarin, lo scorso anno li abbiamo scritti e hanno funzionato molto bene”.

Per quanto riguarda le isole ‘vaccinate’, “non ho niente contro le isole minori, che sono un patrimonio straordinario del paese”, assicura Bonaccini, ribadendo in sostanza che è una questione di regole uguali per tutti. Poi, replica ad un esponente siciliano della Lega che ha contestato la sua presa di posizione: “Quando quell’esponente della Lega in Sicilia mi dice di occuparmi della Romagna io rispondo che non ne ho bisogno, perché se ne occupano i romagnoli”.

LEGGI ANCHE: Inaugurata la Ciclovia del Sole da Mirandola a Sala Bolognese. Cassani: “È un gioiello”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Reviews

Related Articles