Francia, legislative: macronisti temono una maggioranza ristretta

Arrivo alleanza di sinistra fa temere anche la coabitazione
Roma, 7 giu. (askanews) – Il giorno dopo la rielezione all’Eliseo di Emmanuel Macron alla fine di aprile, i suoi immaginavano le elezioni legislative come una formalitĂ . Ma a cinque giorni dal primo turno dello scrutinio – il secondo è in calendario per il 19 giugno – i piĂą stretti collaboratori del presidente francese restano fiduciosi ma senza essere, però, certi di conquistare la maggioranza assoluta (fissata a 289 deputati). Con il graduale calo registrato dal campo presidenziale nelle urne, gli “uomini” del presidente transalpino hanno abbassato l’asticella delle loro ambizioni, temendo ora una maggioranza ristretta. Anche una sconfitta, scrive Le Monde, ipotesi impensabile diverse settimane fa, ma ormai considerata “non impossibile” all’Eliseo. All’epoca della sua prima vittoria, il presidente Macron aveva ottenuto una nettissima maggioranza, con 313 deputati Lrem e 47 MoDem. Oggi, l’offensiva guidata da Jean-Luc MĂ©lenchon alla guida della Nuova Unione Popolare, Ecologica e Sociale (Nupes), con l’obiettivo di imporre la coabitazione a Macron, ha cambiato la situazione. Lo si è visto dai risultati del primo turno delle elezioni legislative, tra i francesi residenti all’estero. Se i candidati macronisti sono risultati in maggioranza in testa – ad eccezione dell’ex premier socialista Manuel Valls – l’alleanza di sinistra ha fatto una svolta, qualificandosi per il secondo turno in dieci circoscrizioni su undici. Dimostrazione che è il nemico da battere.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Russia, Navalny trasferito in cella singola per un anno

(Adnkronos) - Il dissidente russo Aleksei Navalny sarà trasferito per un anno in una cella singola (Epkt) "a causa della sua incorreggibilità" su decisione della direzione della colonia penale in cui è detenuto dopo che il suo ricorso in appello per la condanna a 19 anni di cercare per estremismo è stata respinta, ha denunciato

Osimhen non tira rigore in Napoli-Udinese, cosa succede

(Adnkronos) - Rigore per il Napoli e stavolta Victor Osimhen non tira. Nel match contro l'Udinese, il Napoli ottiene un calcio di rigore per un contatto tra Ebosele e Kvaratskhelia. L'arbitro Manganiello non giudica falloso l'intervento ma viene richiamato dal Var. Dopo l'esame delle immagini, ecco il penalty al 19'. Chi si aspetta Osimhen sul

Olympique Marsiglia, Gattuso il nuovo allenatore

(Adnkronos) - L'Olympique Marsiglia ha annunciato "la nomina di Gennaro Gattuso ad allenatore della prima squadra". "Sono molto felice e orgoglioso di poter allenare l'Olympique Marsiglia. Un club e uno stadio, l'Orange VĂ©lodrome, in cui ho avuto l'opportunitĂ  di evolvermi come giocatore, famoso in tutta Europa per la passione e il fervore che ne sprigiona.