L’educazione sanitaria si fa anche al mare: ecco il progetto ‘Spiagge serene’ della Asl Roma 6

ROMA – “Spiagge Serene” è un progetto ideato per promuovere l’educazione sanitaria allo scopo di prevenire e intervenire in situazioni spiacevoli e talvolta pericolose per la salute che possono verificarsi durante il soggiorno nelle spiagge marine e lacustri, presenti sul territorio della Asl Roma 6, soprattutto nella stagione calda.

L’obiettivo del progetto – scrive l’Asl Roma 6 in una nota stampa – è quello di raggiungere il maggior numero possibile di popolazione al fine di fornire raccomandazioni su comportamenti corretti da tenere e consigliare semplici azioni da eseguire per la gestione immediata in situazioni di pericolo per la salute. Nella Asl Roma 6, una parte del territorio è dislocato sul litorale Laziale, nella porzione compresa tra i comuni di Pomezia (Torvaianica), Anzio e Nettuno, oltre ad avere due bacini lacustri: il lago di Albano Laziale ed il lago di Nemi.

Nelle nostre località balneari e lacustri la popolazione d’estate aumenta in modo esponenziale per via dei flussi turistici, raggiungendo spesso il doppio o il triplo del normale numero dei residenti. Tante notizie di cronaca riportano imprevisti o eventi inattesi che possono portare a conseguenze gravissime e pericolose per la salute.

Anche per queste ragioni, nel contesto del progetto ‘Spiagge Serene’ il personale del Dipartimento delle Professioni Sanitarie congiuntamente alla Uoc Formazione e Comunicazione – Corsi di Laurea in Infermieristica, ed il supporto della Logistica, terrĂ  iniziative informative sulle spiagge, rispetto a una serie d’incidenti tipici del mood vacanziero e delle elevate temperature estive, con riferimento a colpi di calore, punture di insetti o di animali marini (meduse o tracine), scorretta alimentazione, sedentarietĂ .

Inoltre – prosegue il comunicato – verranno fornite nozioni di primo soccorso con simulazioni su manichini in merito alle manovre di disostruzione delle vie aeree nelle diverse fasce di etĂ  nonchĂŠ per la rianimazione cardio-polmonare e l’uso del Defibrillatore semi-automatico. L’equipe multidisciplinare sarĂ  costituita da: infermieri, dietisti, tecnici della riabilitazione, tecnici della prevenzione, assistenti sociali e studenti dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie in convenzione con l’UniversitĂ  La Sapienza – Tor Vergata – Unicamillus.

L’equipe sarà presente nelle giornate infrasettimanali e nei week end dalla fine del mese di luglio all’inizio del mese di settembre c.a. sulle spiagge del litorale e laghi presso gli stabilimenti balneari dove effettuerà le seguenti attività: consegna di opuscoli informativi e illustrazione sulle tematiche indicate; dimostrazione di manovre di primo soccorso (Disostruzione delle vie aeree e Rianimazione cardio-polmonare utilizzo del Defibrillatore Semi Automatico).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Migranti, centri rimpatrio in 12 regioni: il piano

(Adnkronos) - Sono almeno dodici i Cpr - i Centri per il rimpatrio dei migranti - che dovranno essere realizzati per raggiungere l'obiettivo di un centro in ogni Regione, come indicato dal ministro dell'Interno Matteo Piantedosi. Il piano per incrementare i posti disponibili per i migranti destinati a essere rimpatriati si muoverĂ  in due direzioni

Zelensky all’Onu: “Russia spinge il mondo verso la guerra finale”

(Adnkronos) - La Russia sta commettendo "un genocidio" e "sta spingendo il mondo verso la guerra finale". Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky interviene all'Assemblea generale dell'Onu oggi, 19 settembre 2023. Il leader di Kiev prende la parola nel Palazzo di Vetro con un intervento ovviamente dedicato al conflitto iniziato oltre 18 mesi fa. "Noi conosciamo i

Forza Italia, al B day di Paestum si rimette mano a statuto

(Adnkronos) - ''Qualcosa era rimasto chiaramente appeso dall'ultima volta...''. Un big azzurro spiega cosĂŹ la convocazione per il 1 ottobre al B day di Paestum del Consiglio nazionale con all'ordine del giorno un solo punto, ''modifiche statutarie'' del partito in vista del Congresso nazionale in programma prima delle europee, il 24 e 25 febbraio prossimo.