A Cantina Tollo l’Alta onorificenza di bilancio-Premio Industria Felix

Miglior impresa del settore vitivinicolo con sede legale in Abruzzo
Milano, 16 giu. (askanews) – Cantina Tollo ha ottenuto per la seconda volta l'”Alta onorificenza di bilancio – Premio Industria Felix”. La realtà teatina si è aggiudicata il riconoscimento perché ritenuta la miglior impresa del settore vitivinicolo con sede legale in Abruzzo e la migliore media impresa con sede legale nella provincia di Chieti per performance gestionale e affidabilità finanziaria secondo il Centro regionale veneto elaborazione dati (Cerved).
“È un grande onore essere insigniti nuovamente di un premio così importante, soprattutto perché pone una cooperativa agricola tra le imprese più performanti in Italia: un riconoscimento che valorizza ulteriormente il lavoro dei nostri soci conferitori” ha dichiarato il presidente della Cantina, Luciano Gagliardi, mentre il Dg Andrea Di Fabio, ha aggiunto che “il premio rappresenta per noi un importante riconoscimento del percorso intrapreso già da qualche anno sulla strada dello sviluppo del business e dell’efficientamento della gestione. Essersi aggiudicati due edizioni su tre del premio – ha concluso – testimonia la solidità della gestione aziendale, e essere considerati la miglior impresa della propria provincia di appartenenza ci riempie di orgoglio”.
Il premio, giunto alla sua 51esima edizione, è stato consegnato a Palazzo Trinci di Foligno (Perugia). Assieme a Cantina Tollo sono state insignite altre 73 aziende del centro Italia, di cui nove in Abruzzo. L’evento è stato organizzato da “Industria Felix Magazine”, trimestrale diretto da Michele Montemurro in supplemento con Il Sole 24 Ore.
Fondata nel 1960, da questa cooperativa negli anni sono nate tre diverse aziende: Cantina Tollo, Feudo Antico e Auramadre. Cantina Tollo rappresenta l’azienda madre, con vigneti che si estendono in Abruzzo, in Molise e in Puglia. Feudo Antico invece, distribuito esclusivamente nel settore Horeca si concentra esclusivamente su Tullum Docg che promuove varietà locali come Passerina, Pecorino, Montepulciano. Auramadre, nata nel 2019 con una superficie di 200 ettari, promuove la viticoltura e il vino biologici con un approccio di offerta multiregionale e multiprodotto. La produzione biologica, che Cantina Tollo ha iniziato nel 1991, rappresenta oggi il 10% della produzione totale dell’azienda e partire dal 2016, i vini biologici sono tutti certificati vegani. I vini di Cantina Tollo sono disponibili in Italia sia nella grande distribuzione che nel canale Horeca, e in oltre 46 Paesi, in particolare con Germania, Canada, Francia, Cina e Giappone che rappresentano il 95% delle vendite realizzate sul canale commerciale. Il fatturato 2021-2022 è stato pari a 47,6 milioni di euro. Nel 2022 Cantina Tollo ha ottenuto la certificazione Equalitas, standard che definisce i requisiti secondo i tre pilastri della sostenibilità ambientale, sociale ed economica nella filiera del vino.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Meloni a De Luca: “Sono quella str..za, come sta?” – Video

(Adnkronos) - "Presidente De Luca, quella str..za della Meloni, come sta?". Così il presidente del Consiglio Giorgia Meloni si è presentata al governatore campano Vincenzo De Luca arrivando a Caivano per l'inaugurazione del centro sportivo.   Il presidente dem, protagonista di vari scontri con l'esecutivo ed attacchi alla premier, rimane sorpreso e risponde con un semplice "benvenuta

Ansia o depressione per metà dei giovani, progetto ‘Mi Vedete?’ intercetta il disagio

(Adnkronos) - Il 49,4% dei giovani italiani tra i 18 e i 25 anni ha affermato di avere sofferto di ansia e depressione a causa dell'emergenza sanitaria. Per la stessa ragione, il 62,1% ha cambiato la propria visione del futuro. Sono solo alcuni dei dati emersi dal rapporto 'Generazione Post Pandemia: bisogni e aspettative dei

Il deep tech al centro ‘Strategy innovation forum 2024’ a Bari

(Adnkronos) - Il deep tech, che viene annunciata come la quarta ondata di innovazione, sarà al centro dei lavori dello 'Strategy Innovation Forum 2024 – Bari Edition', l’evento in programma giovedì 30 maggio e venerdì 31 maggio presso il Circolo Unione che riunisce a Bari da due anni, imprenditori, manager, professionisti, accademici e figure politiche