A Roma cinema sul tetto con le ‘Visioni Periferiche’ del Casilino Sky Park

ROMA – Tra le arene cinematografiche dell’Estate Romana quella del Casilino Sky Park si aggiudica il titolo di ‘arena più alta d’Italia’. Il tetto del parcheggio all’Alessandrino, trasformato in spazio culturale polivalente, diventa tutti i martedì un cinema a cielo aperto pronto ad accogliere oltre mille persone.
Una rassegna gratuita di tre mesi con tre diverse retrospettive tematiche, ideata e organizzata dall’associazione Fusolab, e intitolata ‘Cinema sul tetto – Visioni Periferiche’.

L’appuntamento, in calendario fino al 28 settembre e con una pausa dal 2 al 28 agosto, vuole rispondere alle istanze della comunità locale seguendo gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030, dove la cultura della sostenibilità diventa strumento di consapevolezza e la proposta artistica è vettore di promozione dell’inclusione sociale. Nei quartieri Alessandrino, Torre Maura e Torre Spaccata non esiste infatti una sala cinematografica, negli ultimi anni non sono mai state allestite arene estive e il cinema più vicino aperto anche d’estate è un multisala a più di 12 chilometri dal Casilino Sky Park.

LE RETROSPETTIVE IN PROGRAMMA AL CASILINO SKY PARK

Sul maxi schermo a 18 metri di altezza oltre alla rassegna permanente con film italiani di sala delle stagioni 2020/2021, anche tre retrospettive tematiche della durata di 2 giorni ciascuna. La prima, ‘Visioni Periferiche’, è in programma il 13 e 14 settembre e si concentra sul binomio cinema-periferie urbane, riflettendo sui significati dell’abitare, dei confini, delle migrazioni e memorie urbane attraverso nuovi formati quali documentari e cortometraggi. La seconda, ‘Live VR arena’, in programma il 20 e 21 settembre e in partnership con Rai Cinema, proporrà una VR Zone dove, attraverso l’utilizzo di visori Meta Quest 2, sarà possibile immergersi all’interno delle più innovative frontiere della filmografia, tra sperimentazione e interattività. L’ultima retrospettiva, il 27 e 28 settembre, si intitola ‘Nuovo Cinema Oriente’ e prende il nome dallo storico Cinema Oriente attivo tra gli anni ’50 e ’70 proprio in via della Bella Villa, la stessa del Casilino Sly Park. La sala, lasciata per anni nel più totale abbandono e degrado, è stata recentemente demolita e al suo posto è in costruzione un complesso residenziale. Nella due giorni dedicata al cinema italiano degli anni ‘50-’60 verrà coinvolta attivamente la cittadinanza cui verrà proposto di scegliere i titoli in cartellone, all’interno di una rosa proposta dai curatori. Le proiezioni saranno anticipate da incontri volti a recuperare le memorie di quartiere e il patrimonio culturale locale.

“Cinema sul tetto – Visioni Periferiche– spiegano gli organizzatori- ha optato per una linea curatoriale la cui mission è quella di aggregare pubblici ampi, eterogenei e trasversali, impegnandosi a coinvolgere chi generalmente non accede all’offerta culturale cittadina. Le proiezioni saranno dunque affiancate da attività collaterali con esponenti e maestranze del mondo del cinema: tre masterclass (regia, sceneggiatura, colonna sonora); una mostra fotografica sul cinema italiano; sei incontri di approfondimento con esponenti del cinema e tante attività per i bambini (cinema e laboratori creativi)”.
L’ultimo piano di un parcheggio abbandonato per anni si trasforma dunque in uno spazio estivo all’insegna di cultura, formazione e attività per i più piccoli, fino a diventare una vera e propria piazza sopraelevata di quartiere all’insegna di rigenerazione urbana e inclusione sociale.
Cinema sul tetto – Visioni Periferiche è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale “Estate Romana 2023-2024” curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

L’articolo A Roma cinema sul tetto con le ‘Visioni Periferiche’ del Casilino Sky Park proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Napoli, 19enne muore in un incidente: denunciata 26enne senza patente

(Adnkronos) - Scontro tra scooter e auto nella notte a Castellammare di Stabia dove il 19enne Salvatore Vertolomo, alla guida del ciclomotore, è morto sul colpo. Alla guida dell’utilitaria, secondo una prima ricostruzione, ci sarebbe stata una 26enne senza patente, che è stata denunciata per omicidio stradale alla Procura di Torre Annunziata. Il secondo ragazzo che

Gaza, Hamas: “Soldato israeliano preso in ostaggio nel nord della Striscia”

(Adnkronos) - I miliziani delle Brigate al-Qassam, braccio armato di Hamas, hanno rivendicato di aver preso in ostaggio almeno un soldato israeliano che, insieme ad altri, aveva fatto irruzione nel campo profughi di Jabalia nel nord della Striscia di Gaza. Secondo quanto affermato in un videomessaggio dal portavoce delle Brigate al-Qassam, Abu Obeida, i soldati

Follini: “Il ‘miracolo’ di De Gasperi anche grazie al pluralismo della Democrazia Cristiana”

(Adnkronos) - "Su quanto la Dc fosse a suo tempo, coerentemente e fino in fondo, 'degasperiana'; e su quanto a sua volta De Gasperi fosse egli stesso 'democristiano' si discute da un bel po’ di tempo. E ora l’argomento riaffiora discretamente tra le righe di un libro che Antonio Polito ha dedicato allo statista trentino