“Agricoltura, risorse idriche, emergenza clima”: convegno a Roma

Il 22 giugno 2023 evento di Fondazione UniVerde-Coldiretti
Roma, 16 giu. (askanews) – L’85% degli italiani considera l’agricoltura multifunzionale un importante settore di sviluppo dell’economia italiana. Una rivoluzione che dalla legge di orientamento e modernizzazione del settore agricolo (D.Lgs n. 228 del 18 maggio 2001), firmata dall’allora Ministro delle Politiche Agricole Alfonso Pecoraro Scanio, ha permesso di liberare la vitalitĂ  delle aziende multifunzionali, quelle cioè che svolgono attivitĂ  connesse all’agricoltura, nonchĂ© di allargare i confini dell’imprenditorialitĂ , aprendo nuove opportunitĂ  occupazionali nel settore agroalimentare.
Tuttavia a livello mondiale, l’impiego di acque dolci in agricoltura ha ormai raggiunto il 72%. Una maggiore attenzione alla governance dell’acqua, ai relativi dati e all’informatica di supporto per l’agricoltura e la sicurezza alimentare è fondamentale per affrontare le sfide legate alla gestione dell’acqua in un clima che cambia.
Fondazione UniVerde, Coldiretti, con il supporto di UNESCO WWAP – World Water Assessment Programme, in collaborazione con Noto Sondaggi, Fondazione Campagna Amica, ANBI – Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue e il magazine Innovazione.PA, promuovono il convegno “Agricoltura e risorse idriche: le sfide dell’emergenza climatica” che si svolgerĂ  a Roma, giovedì 22 giugno, ore 9.00, presso la Sala delle Statue di Palazzo Rospigliosi, sede nazionale di Coldiretti, e in diretta streaming su Radio Radicale. Event Partners: G.M.T., Menowatt Ge, E.P.M., AVR federata Anima Confindustria, AlmavivA. Media Partners: Radio Radicale, Askanews, Italpress, La Notizia, TeleAmbiente, Opera2030, SOS Terra Onlus.
In occasione dell’evento sarĂ  presentato il XIII Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”, con focus su I Mercati contadini, le vacanze green e l’importanza dell’enogastronomia a chilometri zero per salvare biodiversitĂ , lavoro ed economia locale. L’indagine, che conferma l’agricoltura italiana come la piĂą green d’Europa, è realizzata da Fondazione UniVerde e Noto Sondaggi, in collaborazione con Coldiretti e Campagna Amica.
Un ulteriore spazio di dibattito sarĂ  aperto intorno ai dati del Rapporto mondiale delle Nazioni Unite sullo sviluppo delle risorse idriche 2023 con focus su “Partenariati e cooperazione per l’acqua”, la cui traduzione ufficiale in italiano, curata dalla Fondazione UniVerde in collaborazione con l’Istituto Italiano per gli Studi delle Politiche Ambientali (IISPA), con il supporto di UNESCO WWAP – World Water Assessment Programme, e con il sostegno di Menowatt Ge, G.M.T., E.P.M. e AVR affiliata Anima, è stata presentata in prima mondiale il 22 marzo scorso a New York al seminario “Water and cultural heritage in Italy”, nell’ambito della 2° Conferenza Mondiale sull’Acqua delle Nazioni Unite.
IL PROGRAMMA – Dopo i saluti introduttivi di Vincenzo Gesmundo (Segretario Generale Coldiretti) e di Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde), seguirĂ  la presentazione a cura di Antonio Noto (Direttore Noto Sondaggi) del XIII Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”.
SarĂ  la volta del panel su “Agricoltura e cambiamento climatico” con gli interventi di: Gian Marco Centinaio (Vicepresidente del Senato della Repubblica), Francesco Lollobrigida (Ministro dell’agricoltura, della sovranitĂ  alimentare e delle foreste), Maurizio Martina (Vicedirettore Generale della FAO), Stefano Vaccari (Direttore Generale CREA), Ilaria Fontana (Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici, Camera dei Deputati). Coordina: Valerio Imperatori (Direttore Editoriale di InnovazionePA).
A seguire (ore 11.00) si svolgerĂ  la presentazione, a cura di Michela Miletto (Direttore UNESCO WWAP, World Water Assessment Programme), della traduzione ufficiale in italiano del Rapporto mondiale delle Nazioni Unite sullo sviluppo delle risorse idriche 2023.
Con il coordinamento di Gianni Todini (Direttore Askanews), si proseguirĂ  con il panel “La corretta gestione delle risorse idriche” con gli interventi di: Maria Elisabetta Alberti Casellati (Ministro per le riforme istituzionali e la semplificazione normativa), Laura D’Aprile (Capo Dipartimento per lo Sviluppo Sostenibile, Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica), Andrea Guerrini (Componente del Collegio ARERA e Presidente WAREG, European Water Regulators), Francesco Vincenzi (Presidente ANBI), Maurizio Montalto (Presidente IISPA).
FarĂ  seguito la “Presentazione delle best practice per la corretta gestione delle risorse idriche e partner della traduzione ufficiale del WWDR2023 – UNESCO WWAP”, con gli interventi di: Emanuele Giglio (Responsabile reparto R&D, G.M.T.), Adriano Maroni (Fondatore Menowatt GE), Carmine Esposito (Consigliere delegato di E.P.M.), Alessandro Durante (Segretario Generale AVR – Associazione italiana costruttori Valvole e Rubinetteria, ANIMA Confindustria), Massimiliano Evangelista (Sales Strategic Lead Ambiente e Territorio, AlmavivA).
Le conclusioni saranno affidate a Ettore Prandini (Presidente Coldiretti) e ad Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde).
Si terrĂ  infine la presentazione dell’annullo filatelico di Poste Italiane celebrativo del 15° anniversario della Fondazione UniVerde.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Napoli, 19enne muore in un incidente: denunciata 26enne senza patente

(Adnkronos) - Scontro tra scooter e auto nella notte a Castellammare di Stabia dove il 19enne Salvatore Vertolomo, alla guida del ciclomotore, è morto sul colpo. Alla guida dell’utilitaria, secondo una prima ricostruzione, ci sarebbe stata una 26enne senza patente, che è stata denunciata per omicidio stradale alla Procura di Torre Annunziata. Il secondo ragazzo che

Gaza, Hamas: “Soldato israeliano preso in ostaggio nel nord della Striscia”

(Adnkronos) - I miliziani delle Brigate al-Qassam, braccio armato di Hamas, hanno rivendicato di aver preso in ostaggio almeno un soldato israeliano che, insieme ad altri, aveva fatto irruzione nel campo profughi di Jabalia nel nord della Striscia di Gaza. Secondo quanto affermato in un videomessaggio dal portavoce delle Brigate al-Qassam, Abu Obeida, i soldati

Follini: “Il ‘miracolo’ di De Gasperi anche grazie al pluralismo della Democrazia Cristiana”

(Adnkronos) - "Su quanto la Dc fosse a suo tempo, coerentemente e fino in fondo, 'degasperiana'; e su quanto a sua volta De Gasperi fosse egli stesso 'democristiano' si discute da un bel po’ di tempo. E ora l’argomento riaffiora discretamente tra le righe di un libro che Antonio Polito ha dedicato allo statista trentino