Annunciate le terne del Globo d’Oro, Bellocchio e Andò tra candidati

I premi al cinema italiano dell’Associazione della Stampa Estera
Roma, 16 giu. (askanews) – Il 5 luglio torna a Roma il gala per il Globo d’Oro, lo storico premio dato dall’Associazione della Stampa Estera in Italia che premia le eccellenze del cinema italiano. La cerimonia si terrĂ  a Villa Massimo. SarĂ  infatti la sede dell’Accademia Tedesca di Roma a fare da cornice a questa 63esima edizione e accogliere i finalisti scelti in questi giorni dalla giuria – composta da corrispondenti e giornalisti per la stampa estera dall’Italia – insieme ai direttori artistici Claudio Lavanga e Alina Trabattoni.
“Dopo gli anni della pandemia – ha commentato Claudio Lavanga, co-direttore artistico – finalmente torneremo a premiare il firmamento del cinema italiano sotto le stelle in una notte d’estate”. Ad aprire le terne finaliste il premio al Miglior Film che vede in corsa “Rapito” di Marco Bellocchio, “Mia” di Ivano De Matteo, e “La Stranezza” di Roberto Andò; tutti e tre in gara anche per la Migliore Regia. Per la Migliore Opera Prima troviamo, invece, “Stranizza d’amuri” di Giuseppe Fiorello, “La Primavera della mia vita” di Zavvo Nicolosi, e “Romantiche” diretto da Pilar Fogliati. Le opere di Nicolosi e Fogliati corrono anche per la sezione Miglior Commedia insieme a “Mixed by Erry” di Sydney Sibilia; mentre per le serie Tv si contenderanno la statuetta “Esterno Notte” diretta da Marco Bellocchio; “Lidia Poet” dei registi Matteo Rovere e Letizia Lamartire e “Mare Fuori” diretta da Carmine Elia, Milena Cocozza e Ivan Silvestrini.
Per le categorie riservate agli interpreti, nella categoria Miglior Attrice sono in finale Elodie, Angela Finocchiaro e Pilar Fogliati. I volti maschili in gara sono Edoardo Leo, Pierfrancesco Favino e Alessandro Borghi. A loro si unisce la Giovane Promessa che quest’anno vede sfidarsi Saul Nanni, Greta Gasparri e i giovani Samuele Segreto e Gabriele Pizzurro.
Per il Premio alla Miglior Colonna Sonora la giuria ha selezionato Colapesce Dimartino per le musiche de “La primavera della mia vita”, Giovanni Caccamo e Leonardo Milani per “Stranizza d’amuri”, e Santi Pulvirenti per “L’ultima notte di Amore”. Mentre per la sezione Miglior Fotografia si contenderanno il Globo d’Oro Michele D’Attanasio in finale per “L’ombra di Caravaggio” e “Ti mangio il cuore”, e Francesco Di Giacomo per “Rapito”; chiude la serie il Premio alla Miglior Sceneggiatura con Ivano De Matteo e Valentina Ferlan nominati per “Mia”, Andrea Di Stefano per “L’ultima notte di Amore”, e Andrea Cedrola, Giuseppe Fiorello e Carlo Salsa per “Stranizza d’amuri”.
Al genio ed estro di Francesco Nuti il Premio alla Carriera, un emozionante momento che vedrĂ  sul palco la figlia Ginevra, insieme agli amici storici presenti alla cerimonia, e si arricchirĂ  delle immagini di alcuni video da parte di colleghi vicini all’attore e regista fiorentino appena scomparso. Il riconoscimento, giĂ  annunciato a marzo, diventa oggi l’occasione per commemorare e celebrare la vita e il lavoro di uno dei mattatori e innovatori piĂą brillanti del cinema italiano contemporaneo.
“L’Italia nel contesto internazionale ha raggiunto un traguardo unico – ha detto Alina Trabattoni, co-direttrice artistica del premio – è stato il Paese con il piĂą grande numero di produzioni all’interno dell’Unione europea. Il premio Globo d’Oro non solo celebra l’eccellenza delle produzioni italiane, ma punta anche a focalizzare l’attenzione della stampa internazionale sulle stesse”.
Alla serata per la prima volta potrĂ  partecipare il pubblico. BasterĂ  indovinare entro il 23 giugno sulla foto del cartellone del Globo d’Oro postata sull’account ufficiale del premio (@globodoro) le firme dei registi che hanno partecipato alle proiezioni per parlare dei loro film in concorso: i due che ne avranno riconosciute di piĂą saranno ospiti della serata.
A valutare le opere, come ogni anno, è stata una rosa di corrispondenti esteri provenienti da ogni parte del mondo, incluse Grecia, Australia, Germania, Albania, Svizzera, Norvegia, San Marino, Giappone, Romania, Svezia, Francia, Turchia, Inghilterra, Olanda, Cile, Bulgaria, Usa, Russia, Venezuela, Moldavia, Spagna.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Napoli, 19enne muore in un incidente: denunciata 26enne senza patente

(Adnkronos) - Scontro tra scooter e auto nella notte a Castellammare di Stabia dove il 19enne Salvatore Vertolomo, alla guida del ciclomotore, è morto sul colpo. Alla guida dell’utilitaria, secondo una prima ricostruzione, ci sarebbe stata una 26enne senza patente, che è stata denunciata per omicidio stradale alla Procura di Torre Annunziata. Il secondo ragazzo che

Gaza, Hamas: “Soldato israeliano preso in ostaggio nel nord della Striscia”

(Adnkronos) - I miliziani delle Brigate al-Qassam, braccio armato di Hamas, hanno rivendicato di aver preso in ostaggio almeno un soldato israeliano che, insieme ad altri, aveva fatto irruzione nel campo profughi di Jabalia nel nord della Striscia di Gaza. Secondo quanto affermato in un videomessaggio dal portavoce delle Brigate al-Qassam, Abu Obeida, i soldati

Follini: “Il ‘miracolo’ di De Gasperi anche grazie al pluralismo della Democrazia Cristiana”

(Adnkronos) - "Su quanto la Dc fosse a suo tempo, coerentemente e fino in fondo, 'degasperiana'; e su quanto a sua volta De Gasperi fosse egli stesso 'democristiano' si discute da un bel po’ di tempo. E ora l’argomento riaffiora discretamente tra le righe di un libro che Antonio Polito ha dedicato allo statista trentino