Berlusconi, anche Ruby lo ricorda sui social con un cuore: “Addio presidente”

ROMA – Non manca il saluto a Silvio Berlusconi da parte di Karima el Marhroug, meglio nota come ‘Ruby Rubacuori’. La donna di origini marocchine, ha voluto commemorare l’ex presidente del Consiglio sul suo profilo Instagram con un laconico ‘Addio Presidente‘ su sfondo nero e l’emoticon di un cuore infranto.

LEGGI ANCHE: È morto Silvio Berlusconi: è stato tutto e il suo contrario, angelo e demone

El Marhroug salì agli onori delle cronache nel 2010, quando dopo un fermo in Questura fu rilasciata grazie alla telefonata di Berlusconi. L’allora capo del Governo addusse come motivazione che la minorenne era ‘la nipote di Mubarak’, l’allora presidente egiziano Hosni Mubarak.

LEGGI ANCHE: Berlusconi, mercoledì alle 15 i funerali nel Duomo di Milano e lutto nazionale

Il resto è storia, il caso infiammò le vicende legate alle ‘cene eleganti’ nelle residenze di Berlusconi. Ruby diventò il volto del ‘bunga bunga’ e da lì partirono tre diversi filoni processuali per sfruttamento della prostituzione che presero il nome della stessa el Marhroug (Ruby 1, 2 e ter).

L’articolo Berlusconi, anche Ruby lo ricorda sui social con un cuore: “Addio presidente” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

“Sciogliamo la Nato”, Tarquinio diventa un caso

(Adnkronos) - "Sciogliamo la Nato". Le parole di Marco Tarquinio, ex-direttore dell'Avvenire e candidato Pd alle elezioni europee 2024 nella circoscrizione Centro, diventano un caso. Matteo Renzi e Carlo Calenda montano subito la polemica, ma è gelo anche tra i dem. La campagna elettorale impone il silenziatore ai malumori interni ma i commenti che girano

Nove anni di spionaggio, hacker e minacce: la “guerra” di Israele contro la Corte penale internazionale

ROMA – Per nove lunghissimi anni Israele ha condotto una “guerra” segreta alla Corte penale internazionale (CPI). Combattuta con armi non convenzionali: spionaggio classico, pirateria informatica, minacce dirette e indirette ai suoi funzionari di alto livello. Ha schierato le sue agenzie di intelligence per sorvegliare, fare pressioni e intimidire la Corte nel tentativo di far

Dopo 80 anni demoliti i tralicci di viale Ventimiglia, gli ecomostri del Trullo

I due grandi tralicci di viale Ventimiglia, di fatto la piazza storica del Trullo, sono stati abbattuti oggi dopo 86 anni. Gli ecomostri, alti 31 metri, presenti nel quartiere di Roma sud dal 1938, sono stati rimossi da Terna alla presenza del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. Gli abbattimenti fanno parte del piano di Terna