Blinken a colloquio con Wang Yi ma restano dubbi su incontro con Xi

Ieri l’incontro con l’omologo Qin Gang
Roma, 19 giu. (askanews) – Dopo aver parlato ieri per sette ore e mezza con il suo omologo cinese Qin Gang, oggi il segretario di Stato Antony Blinken è a colloquio con Wang Yi, direttore dell’Ufficio centrale per gli affari esteri della Cina, il gradino più alto della diplomazia cinese. Ma non è ancora chiaro se nel suo ultimo giorno a Pechino Blinken vedrà anche il presidente Xi Jinping.
Nel programma pubblicato dal dipartimento di Stato americano non è stato inserito alcun meeting con il capo di stato cinese, ma la riunione sembra probabile soprattutto dopo l’incontro della scorsa settimana tra Xi e l’ex capo di Microsoft e filantropo Bill Gates.
Nell’incontro di ieri tra Blinken e Qin, Washington e Pechino hanno concordato di mantenere la comunicazione aperta al fine di evitare qualsiasi conflitto.
Nella riunione con Wang Yi oltre alla spinosissima questione dei legami tra Stati Uniti e Taiwan, isola rivendicata da Pechino e al centro del confronto tra le due potenze, i rapporti bilaterali restano tesi su un gran numero di questioni tra cui quelle commerciali e dei diritti umani.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Pd: “Sciogliere Nato? Tarquinio indipendente, posizioni su esteri le esprime partito”

(Adnkronos) - "Com’è noto, Marco Tarquinio è un candidato indipendente, le posizioni sulla politica estera e di sicurezza del Pd le esprime il Pd. E sono chiare e note. Le abbiamo ribadite nel programma per le Europee e, a chi vuole strumentalizzare, ricordo che la questione della Nato la sinistra italiana l’ha risolta con Berlinguer

Caivano e gli insulti in politica, dai “cogli..ni” che votano a sinistra alla “str..nza”

(Adnkronos) - Vincenzo De Luca che in privato dà della "str..nza" a Giorgia Meloni, e Giorgia Meloni che nel contesto più pubblico, che ci sia, glielo ripresenta come una peperonata si ripresenta il giorno dopo. Il turpiloquio in politica esiste da sempre, esistono vari libri che mettono in fila gli insulti dei grandi della Storia

Stop senatori a vita, da Palazzo Madama via libera all’art.1 del ddl Casellati

(Adnkronos) - Via libera in Senato all'art.1 del ddl Casellati. A favore dell'articolo che sopprime l'istituto dei senatori a vita si sono registrati 94 voti. L'Art. 1 del ddl Casellati, appena approvato dall'Aula del Senato, recita 'Il secondo comma dell’articolo 59 della Costituzione è abrogato'. Nel merito, quindi, viene cassata la seguente norma: "Il Presidente della