Proseguono le ricerche di Kata, analisi del Dna agli occupanti dell’ex hotel Astor

ROMA – Sul caso della scomparsa di Mia Kataleya Chicllo Alvarez è il momento delle analisi del Dna. In base a quanto anticipato dall’edizione fiorentina di ‘Repubblica’ gli inquirenti hanno deciso di confrontare il Dna di tutti gli occupanti dell’ex hotel Astor di via Maragliano a Firenze, dove il 10 giugno scorso è sparita la bambina peruviana di cinque anni. Un ulteriore passo nelle indagini che finora non hanno prodotto i frutti sperati, visto che di Kata non sono emersi spunti in grado di rintracciarla.
Sulla notizia ambienti investigativi fanno sapere che gli accertamenti rientrano nelle normali attività investigative specifiche per le ricerche di persone scomparse, perché finalizzate semplicemente a cristallizzare la eventuale presenza di soggetti estranei agli occupanti dell’Astor rispetto ai reperti acquisiti durante i sopralluoghi. L’albergo, occupato abusivamente da più di 100 persone, è stato sgomberato su ordine dell’autorità giudiziaria il 17 giugno.

L’articolo Proseguono le ricerche di Kata, analisi del Dna agli occupanti dell’ex hotel Astor proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Professioni, De Luca: “Consulente del lavoro figura sempre più strategica e centrale”

(Adnkronos) - “Quella del consulente del lavoro si conferma una professione attrattiva in quanto strategica e centrale in tutte le dinamiche legate alla gestione della fiscalità aziendale e dei rapporti di lavoro. Un ruolo che si è rafforzato negli ultimi anni gestendo con competenza la crescita record dell’occupazione, ma anche le nuove esigenze sorte dalle

Chico Forti, quando il fratello della vittima scrisse: “È innocente, chiedo il suo rilascio”

(Adnkronos) - "Chico è innocente, chiedo il suo immediato rilascio". E' quanto scriveva, a suo tempo, Bradley Pike, fratello di Anthony Dale Pike, l'uomo che Chico Forti avrebbe ucciso a Miami nel 1998, al governatore della Florida. Una lettera che è stata letta durante l'ultima puntata di 'Quarto Grado', in onda ieri sera su Retequattro.

Meloni e l’ironia sul monopolio Rai: “L’unica Telemeloni che esiste è questa”

(Adnkronos) - "L'unica Telemeloni che esiste è questa, il resto sono fake news di una sinistra che essendo abituata a occupare la televisione pensa che gli altri siano come lei, ma poiché noi siamo molto e orgogliosamente diversi dalla sinistra abbiamo già smontato questa bufala dati alla mano". La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, sfodera