Luce elettrica per il bivacco Lateltin sul monte Pinter a 3.100 metri

Gressoney-Saint-Jean (Aosta) – Il bivacco Lateltin di Gressoney-Saint-Jean, situato a 3.120 metri di quota nei pressi del monte Pinter, lungo l’itinerario che conduce alla Testa grigia, è tornato ad accogliere gli escursionisti con qualche novità. Sono terminati i lavori di installazione dei pannelli fotovoltaici che hanno permesso di dotare la struttura di prese di corrente da 220 volt, prese usb, due piastre elettriche e dell’illuminazione interna e esterna.

Per consentire la realizzazione dei lavori, il bivacco, costruito nel 1984 e gestito dalla sezione del Cai di Gressoney, aveva chiuso dallo scorso 11 settembre. L’intervento è costato circa 28.000 euro ed è stato finanziato in parte dal Cai nazionale e in parte con i fondi messi a disposizione dall’amministrazione regionale.

(Foto dalla pagina Facebook del comune di Gressoney-Saint-Jean)

L’articolo Luce elettrica per il bivacco Lateltin sul monte Pinter a 3.100 metri proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Ucraina-Russia, la nuova strategia di Mosca cambia la guerra

(Adnkronos) - La Russia ha cambiato strategia e l'Ucraina è in difficoltà. Nella guerra in corso da 2 anni, le forze armate di Kiev devono fare i conti con l'offensiva che Mosca sta portando con soluzioni inedite, al momento difficilmente arginabili. I vertici militari ucraini accendono i riflettori su "una nuova tattica" russa che "ha

Assange e l’estradizione in Usa, mobilitazione a sostegno del giornalista: “Minacciata la libertĂ  di stampa”

(Adnkronos) - L'Italia si mobilita per Julian Assange. In vista del voto dell'Alta Corte di Giustizia Britannica che dovrà decidere se concedere o meno l'estradizione del cofondatore di Wekileaks negli Stati Uniti dove lo attende una condanna a 175 anni di carcere, oggi, giovedì 8 febbraio alle 11,30 presso il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti

Svelato il segreto del ‘blu mirtillo’

(Adnkronos) - Perché i mirtilli sono blu? La domanda potrebbe sembrare una curiosità futile. Invece è una sorta di mistero scientifico, considerando che i pigmenti della buccia sono rosso scuro e, quindi, è di questo colore che i mirtilli dovrebbero apparire. Loro, ma anche altri frutti comprese le prugne e le bacche di ginepro. Ora