Putin annuncia: stiamo realizzando nuove armi nucleari

Per mantenere equilibrio strategico nel mondo
Roma, 28 set. (askanews) – L’agenzia per l’energia atomica russa Rosatom sta lavorando alla “creazione di armi avanzate in grado di mantenere l’equilibro strategico nel mondo” ha detto il presidente russo Vladimir Putin citato dall’agenzia Ria Novosti. “È gratificante che oggi lo staff Rosatom, i dipendenti di imprese specializzate e centri di ricerca stiano valorizzando le meravigliose tradizioni dei loro predecessori. Stanno risolvendo attivamente i problemi legati all’introduzione di tecnologie innovative nei settori energetico e spaziale, nella medicina nucleare, nell’ecologia e nella modernizzazione del nucleare flotta di rompighiaccio. Partecipano alla creazione di armi avanzate in grado di mantenere l’equilibrio strategico nel mondo”, ha detto Putin nel suo discorso di congratulazioni ai dipendenti dell’industria nucleare. “È importante continuare il percorso verso l’approfondimento della cooperazione internazionale, ampliando i contatti reciprocamente vantaggiosi con partner coscienziosi e affidabili all’estero”, ha aggiunto il presidente.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Dall’ansia alla cefalea, i sintomi del Long Covid a un anno e mezzo dal contagio

(Adnkronos) - Cefalea, astenia, stanchezza, vertigini. Sono i principali sintomi fisici del Long Covid, riscontrati a 18 mesi di distanza dall'infezione. Sul piano psichico, invece, in diversi casi si registrano ancora ansia, depressione, insonnia. Un quadro che emerge da un ampio studio, che coinvolge oltre duemila pazienti, avviato due anni fa dalla Fondazione Brf Onlus

Nordcorea, Kim “pronto a occupare la Corea del Sud”

(Adnkronos) - La Nordcorea considera la Corea del Sud il suo principale nemico ed è pronta ad occuparlo in caso di emergenza. Lo ha detto il leader nordcoreano Kim Jong Un in occasione del 76° anniversario della fondazione dell'Esercito popolare coreano.  "Definire i burattini sudcoreani come il nemico primario più dannoso e il nemico principale

Biden si difende: “Mia memoria? Buona”. Poi la gaffe su al-Sisi “presidente del Messico”

(Adnkronos) - "La mia memoria è buona" e se ci sono stati eventuali errori, in passato, era perché ''ero nel bel mezzo di una crisi internazionale''. Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden respinge la descrizione che fa di lui, come di un "anziano con poca memoria", il procuratore speciale Robert Hur, che ha