Smog, da domenica in Emilia-Romagna stop alle auto inquinanti: ecco chi può circolare, dove e quando

ROMA – Tornano da domenica (e saranno in vigore fino al 30 aprile 2024) le misure anti-smog in Emilia-Romagna. Da quest’anno lo stop alla circolazione per veicoli diesel fino all’euro 4 viene esteso a tutti i Comuni di pianura. Con un’eccezione: per i cittadini dei comuni alluvionati vengono sospese fino al 31 marzo le limitazioni alla circolazione dei diesel euro 4 (limitazioni strutturali) ed euro 5 (emergenziali), come prevede un emendamento approvato all’unanimità in Assemblea legislativa. I limiti alla circolazione si applicano dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, come ricorda la Regione. Nei Comuni Pair (quelli con più di 30.000 abitanti, i comuni dell’agglomerato urbano di Bologna e i comuni “volontari”, ossia Fiorano e Maranello nel modenese e Rubiera nel reggiano) le limitazioni si estendono anche alle quattro domeniche ecologiche al mese.

Nel dettaglio, dall’1 ottobre scattano le limitazioni alla circolazione per i veicoli diesel fino a euro 4 compreso (da quest’anno esteso ai 207 comuni di pianura, passando dal 53% al 91% della popolazione regionale coinvolta), per i veicoli a benzina fino a euro 2 compreso, per i veicoli a metano-benzina e gpl-benzina fino a euro 1 compreso. Stop, inoltre, a ciclomotori e motocicli fino a euro 1 compreso. In tutti i comuni interessati dal piano, è sempre attivo il servizio Move-In che, tramite l’installazione di una black box, consente ai veicoli soggetti alle limitazioni di percorrere un numero di chilometri. annui fissato in base alla categoria e alla classe emissiva del veicolo (non, però, durante le misure emergenziali e le domeniche ecologiche laddove sono previste).

Le misure emergenziali scattano invece nel caso in cui si preveda il superamento dei limiti per il PM10 nel giorno di controllo (lunedì, mercoledì e venerdì) e nei due giorni successivi; si applicano nei Comuni della provincia dove si prevedono gli sforamenti. Le misure sono in vigore dal giorno seguente a quello di controllo fino al successivo giorno di controllo compreso. Continuerà ad essere valido, in tutti i Comuni di pianura, il divieto di utilizzo di impianti di riscaldamento domestico a biomassa legnosa fino a tre stelle comprese, se nell’abitazione è presente un impianto di riscaldamento domestico alternativo. Tornando alle misure, nel caso in cui scattino quelle emergenziali sono vietati gli spandimenti di liquami con tecniche non ecosostenibili e si deve abbassare il termostato a 17 gradi nelle industrie e 19 nelle abitazioni. Nei Comuni Pair inoltre non potranno circolare i veicoli diesel fino a euro 5 compreso; ci sarà lo stop alle combustioni all’aperto (sfalci, falò, barbecue, fuochi d’artificio) e il divieto di sosta con motore acceso.

Non solo limitazioni al traffico. Sempre dall’1 ottobre al 30 aprile è vietato bruciare residui vegetali nelle zone di pianura est, ovest e agglomerato di Bologna. In tutto il territorio regionale sotto i 300 metri di altitudine, stop all’uso di camini aperti e impianti a biomassa legnosa per riscaldare case di classe fino a due stelle comprese (solo però nel caso in cui sia presente un sistema alternativo di riscaldamento domestico). A Bologna tutte le domeniche saranno ecologiche tranne l’1 ottobre, il 24 e 31 dicembre e il 31 marzo. Inoltre, come fa sapere il Comune, a Bologna le misure strutturali saranno sospese nei giorni festivi, mercoledì 4 ottobre, mercoledì 1 e venerdì 8 novembre, lunedì 25 e martedì 26 dicembre, lunedì 1 gennaio, lunedì 1 aprile e giovedì 25 aprile 2024.

L’articolo Smog, da domenica in Emilia-Romagna stop alle auto inquinanti: ecco chi può circolare, dove e quando proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Sanremo, Fiorello fa ballare a John Travolta ‘Qua Qua Dance’ e Tarantella

(Adnkronos) - Fiorello l'aveva detto: "Chiederò a John Travolta di fare una cosa che se accetta la sua carriera potrebbe finire in Italia". E alla fine la star americana, dopo aver fatto ad Amadeus un tutorial dei suoi balli cinematografici più iconici, da 'Saturday Night Fever' a 'Grease' a 'Pulp Fiction', esce con il conduttore

Giorgia, il no a Michael Jackson e la proposta di matrimonio a Sanremo

(Adnkronos) - Tutti hanno qualche rimpianto, anche Giorgia e sul palco dell'Ariston nella seconda serata del Festival di Sanremo 2024 racconta ad Amadeus alcuni aneddoti relativi ai suoi no. "Rimpianti? PiĂą di uno, chissĂ  cosa avevo nella testa. Una volta sono stata invitata a cantare ad un concerto tributo per Michael Jackson, lui sarebbe stato

Sanremo 2024, top e flop seconda serata

(Adnkronos) - La seconda serata di Sanremo 2024 tra alti e bassi. I momenti top e flop all'Ariston nella seconda puntata, con 15 cantanti in gara. Nelle infinite serate del festival ci sono picchi e picchiati, suoni e suonati. Una rassegna di alti e bassi, di esaltazioni e delusioni.  "Ho perso molto ma non la speranza".