Sos ai veneti nel mondo, la Regione ci prova: “Tornate a lavorare qui”

VENEZIA – “I Veneti nel mondo rappresentano un valore importante per la nostra regione e cinque milioni di discendenti dei veneti oggi residenti fuori dall’Italia sono una risorsa molto importante a tanti livelli. Uno di questi è il lavoro. Un mese fa insieme all’assessore Donazzan abbiamo incontrato il presidente dei Veneti nel mondo Aldo Rozzi Marin per discutere il tema della possibilità di coinvolgere l’associazione, informando le comunità dei nostri oriundi che in Veneto, nella loro terra di origine, siamo a disposizione per accogliere giovani che volessero venire a lavorare qui”. Lo dice l’Assessore regionale ai flussi migratori Cristiano Corazzari che ieri mattina ha partecipato alla giornata di apertura dei lavori della Consulta dei Veneti nel mondo e il contestuale Meeting del Coordinamento dei giovani veneti e giovani oriundi veneti residenti all’estero, in programma a Vicenza fino a domani.

L’OBIETTIVO È “RIPORTARE FORZE NUOVE IN ITALIA

“Auguro buon lavoro alla Consulta dei Veneti nel mondo e al Coordinamento dei giovani veneti e giovani oriundi veneti residenti all’estero- dichiara l’assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan- confido sia l’occasione per affrontare il tema del possibile ritorno in patria dei discendenti degli oriundi veneti, in particolare dei giovani. In occasione dell’incontro che abbiamo fatto con il collega Corazzari ho anticipato la volontà di aprire un ragionamento per riportare forze nuove in Italia, rivolgendoci prioritariamente ai Veneti nel mondo. La carenza di manodopera è un problema serio e questa è una via utile da percorrere”.

Donazzan ha anche già dato mandato a Veneto Lavoro “di valutare la possibilità di aprire sportelli online dedicati alle nazioni in cui sono presenti i Veneti nel mondo. Potremmo ragionare su sportelli lavoro che possano diventare punti di riferimento per fornire le richieste delle nostre aziende ai discendenti degli oriundi veneti. L’obiettivo è quello di cercare di costruire un flusso regolare tra paesi di partenza e Italia, nello specifico del Veneto”.

L’articolo Sos ai veneti nel mondo, la Regione ci prova: “Tornate a lavorare qui” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Sanremo 2024, da Mare Fuori al Festival: l’emozione di Clara – Video

(Adnkronos) - "Il debutto è stato bellissimo ed emozionante". Così Clara che con il brano 'Diamanti grezzi' ha aperto la prima serata del Festival di Sanremo 2024. "Prima di salire sul palco - racconta l'artista - non capivo nulla e immaginavo mia madre e mio fratello davanti alla tv. E' stato emozionante e ho cercato

Re Carlo III e il cancro, William torna agli impegni pubblici e ne assume alcuni del padre

(Adnkronos) - Il principe William torna oggi ai suoi doveri ufficiali, dopo aver trascorso le ultime settimane vicino alla moglie, operata il mese scorso all'addome. Mentre continua la ripresa di Kate nella tenuta di Windsor, il principe di Galles riprenderà non solo gli impegni pubblici, ma assumerà inoltre alcuni dei compiti del re, mentre suo

Terremoto in provincia di Parma, in Emilia Romagna: serie di scosse da questa mattina

(Adnkronos) - Terremoto oggi in Emilia Romagna, dove una serie di scosse si è verificata in provincia di Parma da questa mattina intorno alle 6.30. Le scosse si sono concentrate principalmente tra Langhirano e Calestano, con magnitudo compresa tra 2 e 3.2.