Ucraina, Usa forniranno Atacms: Kiev avrĂ  missili a lungo raggio

(Adnkronos) –
Gli Stati Uniti invieranno all’Ucraina una “piccola quantitĂ ” di missili a lungo raggio Atacms (Army Tactical Missile System). Le armi arrivano a Kiev quasi a sorpresa e, seppur in numero ridotto, possono cambiare almeno parzialmente il quadro della guerra contro la Russia. 

La svolta è stata annunciata da funzionari dell’amministrazione Usa all’emittente Nbc, mentre ieri il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, a proposito della fornitura a Kiev di questi missili, aveva affermato che “il presidente ha deciso che non fornirĂ  gli Atacms all’Ucraina, ma non ha nemmeno tolto la questione dal tavolo per il futuro”, escludendo la presenza degli Atacms nell’ultimo pacchetto di aiuti militari. Tre funzionari citati dall’emittente hanno precisato che una quantitĂ  limitata ma non specificata di missili sarĂ  consegnata all’Ucraina, senza chiarire i tempi. 

Le nuove armi colmano una lacuna nello scacchiere di Kiev. Gli Atacms infatti possono colpire fino a 300 km di distanza e possono cambiare la traiettoria in volo per non essere intercettati. Una potenza e una precisione di fuoco finora mai posseduta dall’esercito ucraino, che può accelerare nella controffensiva in corso ormai da settimane verso Est e verso Sud.  

Prodotti dall’azienda statunitense Lockheed Martin, gli Atacms sono missili terra-terra (Ssm) tattici. Attraverso sistemi di navigazione Gps, possono modificare la traiettoria in volo, e sono compatibili con i veicoli cingolati Multiple Launch Rocket System (Mlrs) e con il sistema High Mobility Artillery Rocket System (Himars), che le forze armate ucraine utilizzano da tempo. 

La Lockheed Martin descrive l’arma come un “missile guidato a lungo raggio che offre ai comandanti operativi la potenza di fuoco immediata per vincere battaglie in profonditĂ ”. 

Gli Atacms sono lunghi quattro metri, per un diametro di 610 millimetri e ogni missile è confezionato in una capsula di lancio simile all’Mlrs e viene lanciato dalla famiglia di lanciatori Mlrs. Il prezzo unitario è stimato a oltre 1 milione di dollari, e oltre all’esercito statunitense, sono 8 i Paesi operatori di cui 3 europei: Polonia, Romania e Grecia. Gli Atacms sono stati ampiamente utilizzati nelle guerre terrestri nell’Operazione Desert Storm (1991) e nell’Operazione Iraqi Freedom (2003). 

 

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Ucraina, controffensiva Kiev verso svolta: “Inverno non ci fermerĂ ”

(Adnkronos) - La controffensiva verso la svolta. L'Ucraina colpisce la base della flotta della Russia in Crimea, sfonda la terza linea difensiva di Mosca nella regione di Zaporizhzhia a Sud, avanza verso Bakhmut nell'Est del paese. Kiev, nella guerra iniziata oltre 500 giorni fa, dimostra di poter colpire con continuitĂ  nella penisola occupata dalla Russia.

Meteo oggi e domani, maltempo sull’Italia: allerta arancione in Lombardia

(Adnkronos) - Maltempo sull'Italia, con allerta arancione in Lombardia e gialla su gran parte del Paese: queste le previsioni meteo di oggi, sabato 23 settembre. Il sistema perturbato in transito sta causando condizioni di spiccata instabilità su gran parte delle regioni centro-settentrionali, in estensione, nella giornata di oggi, a Molise e Campania.  Sulla base delle

Pordenone, esplode residuato bellico: muore bambino di 10 anni

(Adnkronos) - Un bambino di 10 anni è morto oggi a Pordenone dopo essere stato colpito dall'esplosione di un residuato bellico rinvenuto in un terreno nelle pertinenze di una abitazione a Vivaro, in provincia. Lo riferisce il portale di notizie 'Pordenone Today'. Il piccolo Gabriele era rimasto ferito assieme al nonno: i due erano stati