Parmitano porta nello Spazio gli studenti di Caivano. Gli alieni? “La mattina, quando mi guardo allo specchio…”

ROMA – Luca Parmitano porta gli studenti di Caivano nello Spazio. ‘AstroLuca’ lo fa con i suoi racconti, con la sua esperienza, ma anche attraverso foto e testimonianze multimediali, ma soprattutto facendo leva sull’immaginazione che solo i ragazzi delle scuole medie possono avere. Nella Sala Capitolare del Senato, l’astronauta italiano si è intrattenuto con gli allievi dell’I.C. 3 ‘Parco Verde’ per circa tre ore rispondendo alle loro domande e toccando tutti i temi sia relativi alla sua attività di astronauta che della sua vita privata.

Il focus principale che solletica la curiosità di tutti è: “Com’è la vita all’interno della stazione spaziale? Come si vive? Ci si annoia?”. Ed è qui che Parmitano apre le porte della sua stazione, che nonostante quello che si possa pensare, “è grande, spaziosa – come un campo da calcio – e soprattutto vivibile e confortevole”. Spiega l’astronauta: “All’interno delle stazioni spaziali è possibile restare per un tempo indefinito, fino ad oggi il record di permanenza è di circa un anno”.

Le cose da fare non mancano: “Lavoriamo circa 12 ore al giorno, facciamo esercizio fisico, mangiamo (rigorosamente fissando il cibo alla tavola con il nastro adesivo altrimenti vagherebbe per la stazione spaziale), parliamo al telefono e facciamo video chiamate con i nostri familiari e non solo”. A questo proposito l’astronauta mostra ai ragazzi una foto che lo ritrae mentre chiacchiera amabilmente dallo spazio con il Beatle Paul Mcartney. A testimonianza che la vita nello Spazio accende la curiosità di tutti, non solo dei bambini. Quindi gli aspetti più intimi dell’uomo, oltre che dell’astronauta. I sogni del Luca da bambino, le sensazioni provate la prima volta in orbita.

Infine la domanda delle domande, “ma ci sono gli extraterrestri nello spazio?”. Parmitano risponde scherzando me nemmeno troppo, “A parte quando mi sveglio la mattina e mi guardo allo specchio, non ne ho mai visti, ma lo Spazio è veramente molto grande…“.

L’articolo Parmitano porta nello Spazio gli studenti di Caivano. Gli alieni? “La mattina, quando mi guardo allo specchio…” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Champagne, da vigneron e Maison fiducia per il 2024 e nuovi impegni di filiera

(Adnkronos) - Insieme, Vigneron e Maison della Champagne hanno saputo prendere decisioni strutturali e hanno avviato numerosi progetti per garantire l’equilibrio della filiera e il successo della denominazione in tutto il mondo. Impegni in tema di normativa e responsabilità sociale, adozione di un nuovo quadro di riferimento per i rapporti contrattuali tra Vigneron e Maison

Napoli, scontri tra manifestanti pro Palestina e polizia davanti sede Rai: 10 feriti

(Adnkronos) -  Scontri e disordini alla manifestazione pro Palestina all'esterno della sede Rai di Napoli: cinque agenti e cinque manifestanti feriti. Dopo le polemiche al festival di Sanremo 2024 in seguito all'intervento di Ghali che ha chiesto "stop al genocidio", con la replica della Rai affidata a una nota letta da Mara Venier durante la

Crosetto ricoverato per pericardite, cardiologi: “Nessun legame con vaccini Covid”

(Adnkronos) - Nessun legame tra la pericardite che ha colpito il ministro della Difesa Guido Crosetto, ricoverato d'urgenza dalla tarda serata di ieri per un perdurante dolore al petto, e i vaccini per il Covid-19. Un'associazione che non esiste, assicura all'Adnkronos Salute Francesco Saia, presidente della Società italiana di cardiologia interventistica (Gise).  "Al momento non