Dal Piemonte un albero di Natale per papa Francesco. E in futuro diventerĂ .. giocattoli

TORINO – È partito oggi da Macra, nel Cuneese, con un trasporto eccezionale l’albero di Natale che dal 9 dicembre illuminerà piazza San Pietro in Vaticano come dono del piccolo Comune della Val Maira e del Piemonte. Alla partenza era presente il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, insieme al sindaco di Macra Valerio Carsetti e tanti volontari che hanno contribuito all’operazione.
“Questo viaggio è iniziato otto anni fa, quando il Comune, che voglio ringraziare, ha avanzato la richiesta al Vaticano. È la prima volta in assoluto che l’albero di piazza San Pietro viene donato dal Piemonte, ed è un grande onore: saremo il 9 di dicembre in Vaticano per l’udienza con il Papa e per l’accensione dell’abete. Con questo dono, vogliamo dare al mondo un messaggio di pace che arriva da una terra bellissima e un augurio di Buon Natale che ci proietti in un mondo più sereno e meno violento”, dichiara il presidente.

“L’ALBERO SARÀ ADDOBBATO CON 7.000 STELLE ALPINE ESSICCATE”

L’albero, alto quasi 30 metri, è stato prelevato ieri dai Vigili del Fuoco e dai volontari Aib da un terreno privato e trasportato in volo con l’elicottero sul prato da cui con oggi, con un’operazione durata alcune ore, è stato caricato a bordo di un trasporto eccezionale che viaggerà fino a domani notte con destinazione Roma. Giovedì sarà posizionato in piazza San Pietro in Vaticano, dove sarà addobbato con le luci e con una “tela” di oltre 7 mila stelle alpine essiccate donate da un vivaista locale che daranno l’effetto di una nevicata.

CON IL LEGNO DELL’ALBERO IN FUTURO VERRANNO REALIZZATI GIOCATTOLI DA DONARE

“Voglio chiarire che il Piemonte non taglia alberi a caso”, aggiunge Cirio. “Questo abete, che ha 56 anni, presentava segni di deterioramento, verificati dai Vigili del fuoco, e quindi era destinato all’abbattimento che è stato autorizzato dagli uffici della Forestale in base al Regolamento piemontese che autorizza i tagli solo in virtù di una gestione sostenibile dei boschi”. Dopo l’esposizione in piazza San Pietro l’albero avrà un futuro sostenibile: sarà infatti assegnato a un’associazione che produrrà con il legno giocattoli destinati ai bambini in difficoltà.

L’articolo Dal Piemonte un albero di Natale per papa Francesco. E in futuro diventerĂ .. giocattoli proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Orcel: “Con nuove misure per imprese 4 mld di credito aggiuntivo al Sud”

(Adnkronos) - Tra le nuove azioni che UniCredit mette in campo per le imprese nell’ambito della terza edizione di ‘UniCredit per l’Italia’, dal valore complessivo di 10 miliardi di euro, c’è anche il supporto all’attività d’impresa nel Mezzogiorno, cui verrà destinato “il 40% delle risorse”, con particolare riferimento agli investimenti e alla nascita di nuove

Sanremo 2024, Dargen D’Amico promosso da Unicef e Vaticano

(Adnkronos) - Dargen D'Amico riscuote consensi dopo la prima serata del Festival di Sanremo 2024. Non solo per l'esibizione con Onda Alta, la canzone che richiama il tema dei migranti e dei viaggi della speranza, ma anche per l'appello contro la guerra a Gaza e a favore di un ''cessate il fuoco". Le parole dell'artista

Incidente sul lavoro, 40enne muore folgorato nel messinese

(Adnkronos) - Incidente sul lavoro nel messinese. Un 40enne rumeno ha perso la vita a Terme Vigliatore, mentre stava effettuando dei lavori all'impianto elettrico di un vivaio in contrada Lacco. All'improvviso, per cause che sono in corso di accertamento, la scarica elettrica gli è stata fatale. Purtroppo si sono rivelati inutili i soccorsi. Sul tragico