Euro 2024, Francia-Polonia 1-1: gol di Mbappè e Lewandowski

(Adnkronos) – La Francia non va oltre l’1-1 con la Polonia nell’ultima sfida del gruppo D di Euro 2024 al BVB Stadion di Dortmund. A segno su calcio di rigore i due grandi attaccanti, tanto attesi in questo europeo, Mbappè al 56′ e Lewandowski al 79′. Con questo pareggio la Francia chiude però solo al secondo posto del girone con 5 punti, alle spalle dell’Austria che vince il girone battendo l’Olanda 3-2 che chiude quarta a quattro punti, mentre la Polonia termina ultima il suo torneo con un punto. 

E’ un pareggio amaro quello della Francia di Deshamps che per larghi tratti fa la partita e sfiora il vantaggio in più occasioni con Mbappè ma Skorupski è sempre pronto e reattivo. Al 56′ la Francia passa in vantaggio con Kylian Mbappé, che spiazza Skorupski su calcio di rigore, assegnato dopo un fallo di Kiwior su Dembelé. Il nuovo attaccante del Real Madrid con questa rete alla Polonia eguagliato Just Fontaine (13) per numero di gol segnati con la Francia nei grandi tornei internazionali e insegue Michel Platini a 14.  

Dopo lo svantaggio la Polonia sbanda e rischia di subire ancora ma poi alza il ritmo e impensierisce Maignan fino al 79′ quando trova l’1-1 grazie al rigore realizzato dal bomber del Barcellona Robert Lewandowski, che batte il calcio di rigore due volte nello stesso modo e nello stesso angolino, e nella seconda supera Maignan che aveva parato il primo penalty ma è stato fatto ripetere dall’arbitro per essersi mosso in anticipo. I transalpini riprendono a spingere ma non trovano il nuovo vantaggio e richiedono un altro rigore al 94′ per il contatto tra Dawidowicz e Mbappé, ma questa volta Guida e il var fanno proseguire.  

L’Austria si impone sull’Olanda 3-2 a Berlino e si qualifica agli ottavi di finale di Euro 2024 da prima del gruppo con 7 punti, mettendosi alle spalle la Francia che chiude seconda e l’Olanda terza a 4 punti ma comunque qualificata agli ottavi. Gara vibrante con tanti capovolgimenti di fronte e di risultato all’Olympiastadion. La squadra di Rangnick subisce due volte la rimonta olandese ma riesce a rimettere la testa avanti, vincendo 3-2. Ad aprire la sfida l’autogol dell’olandese Malen al 6′, ad inizio ripresa arriva il pareggio di Gakpo al 47′. L’Austria torna avanti grazie a Schimd al 59′ prima del nuovo pari oranje con Depay al 75′, ma poco dopo a chiudere la sfida ci pensa il man of the match Sabitzer con uno straordinario inserimento in area di rigore e una conclusione sotto la traversa che non dà scampo al portiere olandese all’80’. 

 

Reviews

Related Articles