Rischio ghettizzazione elevato

Le parole di Pasqualino Penza.

“Se noi troviamo contesti, come ad esempio il Parco Verde di Caivano, con edilizia popolare fatiscente degli anni ’80 costituita prevalentemente di prefabbricati che avrebbero dovuto avere una durata limitata, con condizioni di vita poco dignitose per i residenti, è evidente il rischio di ghettizzazione e che questi luoghi diventino centri di reclutamento della criminalità. Solo con l’intervento repressivo il governo è riuscito a limitare i danni, ma evidentemente non basta. Dobbiamo guardare al futuro ma sono preoccupato per la mancanza di proposte di questo governo sul tema della riqualificazione. A Caivano manca l’anima stessa della città, è un comune che sta morendo. Bisogna attrarre investimenti che incentivino l’occupazione giovanile; bisogna abbattere gli ecomostri e ricostruirli in modo sostenibile, puntare sulla scuola per fare in modo che ritorni la voglia di ricostruire. E’ importante puntare sul Terzo settore e come Movimento 5 stelle abbiamo lanciato una proposta di riqualificazione del patrimonio artistico del comune fatto di chiese storiche e del castello medievale”.

Reviews

Related Articles