Gli operai tornano in piazza a Roma per la manifestazione nazionale organizzata da Cgil, Cisl e Uil contro la desertificazione produttiva, per riportare il lavoro al centro dell’attenzione della politica. Da Blutec a Whirlpool, da Alcoa a Piaggio Aerospace: i sindacati portano migliaia di lavoratori a piazza Santi Apostoli a partire dalle 9.30. E sempre domani i 10.700 caschi gialli dell’Ilva incrociano le braccia per uno sciopero di 32 ore in tutti gli stabilimenti. Da Taranto a Genova, a Novi Ligure. “Saremo in piazza per chiedere una seria politica industriale, investimenti, per aprire i cantieri, sostenere il Mezzogiorno”, ha scritto la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan su Twitter.

CONDIVIDI