“Non ho registrato durante l’ufficio di presidenza della Giunta proposte di modifica del calendario. Quindi i lavori proseguiranno così come deciso”. Così il presidente della Giunta delle immunità del Senato Maurizio Gasparri che poi aggiunge: “La data del voto per noi resta il 20, nessuno ha proposto di modificarla”.

CONDIVIDI