Roma, 18 gen. (LaPresse) – In Libia “ci ritroviamo ad affrontare una crisi in cui ci sono i libici che si combattono ma anche tanti altri Paesi che li sostengono. Domenica li mettiamo tutti intorno a un tavolo, alla Conferenza di Berlino, e si esce da lì se si è d’accordo sul cessate il fuoco, sul fatto che non si inviano più armi in Libia. Così potremo fermare il rischio terrorismo che, ricordo, abbiamo a 200 chilometri dalle coste italiane”. Così il capo politico del M5S Luigi Di Maio in un’intervista a ‘Studio Aperto’.

CONDIVIDI