Centro di supporto per elicotteri e joint venture con Codemar

San Paolo del Brasile, 15 feb. (askanews) – Leonardo alla conquista del Brasile. L’azienda italiana leader nel campo dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, ha annunciato il potenziamento delle proprie capacità di assistenza tecnica per la flotta elicotteristica sudamericana attraverso la costruzione di un nuovo Centro di Supporto a Itapevi, a 30 km da San Paolo. La cerimonia per la posa della prima pietra è stata celebrata alla presenza di autorità locali e italiane e di rappresentanti dell’industria. La nuova struttura, realizzata da Leonardo do Brasil su un’area di 79.000 mq, sarà completata nel quarto trimestre 2020. Fino ad allora, Leonardo garantirà la continuità dei servizi di assistenza ai clienti nell’area attraverso il centro attualmente basato a San Paolo. Il nuovo Centro di Supporto comprenderà hangar di manutenzione, magazzini e aree per le lavorazioni unitamente a ulteriori servizi di supporto e a un eliporto dedicato, con la possibilità di procedere ad un’ulteriore espansione in futuro.

I servizi forniti prevedono parti di ricambio, manutenzione, supporto prodotto, servizi di ingegneria per i modelli di elicottero AW119, AW109, AW139, AW169 e AW189. Con oltre 190 elicotteri oggi in servizio in Brasile e impiegati per diversi compiti operativi quali trasporto privato e corporate, sicurezza, pubblica utilità, trasporto offshore e ruoli navali, unitamente a una crescita costante della flotta sudamericana negli ultimi anni anche attraverso l’introduzione di nuovi modelli, la realizzazione del nuovo Centro di Supporto punta a soddisfare l’evoluzione dei requisiti della regione. Il Sud America mostra significative opportunità nel medio e lungo periodo per diversi impieghi tra cui anche il soccorso, la sicurezza e la protezione civile. La costruzione del nuovo Centro di Supporto rappresenta un’ulteriore prova dell’impegno di Leonardo verso i clienti dell’area ed è in linea con il Piano Industriale che prevede il potenziamento dei servizi e una maggior vicinanza geografica agli operatori. Servizi sempre più moderni contribuiranno a massimizzare l’efficacia operativa e la sicurezza a vantaggio degli utenti finali, degli equipaggi e della comunità nazionale che trae beneficio dalle missioni svolte dagli elicotteri. I progressi nel campo dell’assistenza al cliente sono stati anche riconosciuti dallo speciale sondaggio annuale della rivista specializzata americana Professional Pilot, che ha visto Leonardo posizionarsi per la seconda volta di seguito al primo posto rispetto alla concorrenza e in tutte le categorie della relativa valutazione: tempi di risposta, manuali tecnici, velocità di assistenza in caso di fermo macchina, personale tecnico, soddisfazione del cliente, disponibilità e costo dei ricambi.

Non solo, Leonardo ha comunicato anche di aver sottoscritto una joint venture con l’ente Codemar di Maricà – con sede presso l’aeroporto della città brasiliana – per promuovere le migliori pratiche nello sviluppo e nella realizzazione di progetti per la sicurezza e la resilienza urbana, nonché di nuove infrastrutture e servizi elicotteristici che stimoleranno la crescita dell’economia e delle industrie locali di Maricà, nello Stato di Rio de Janeiro. Lo status di partner di riferimento della Municipalità di Maricá consentirà a Leonardo&Codemar di partecipare a, in futuro, anche a progetti in altre regioni dell’America Latina. Ma gli investimenti dell’azienda italiana in Brasile non si fermano qui. Attraverso la controllata Telespazio Brasil, infatti, sempre con Codemar (Companhia de Desenvolvimento de Maricá) è stato siglato anche un accordo per la realizzazione di un nuovo teleporto satellitare per servizi di comunicazioni nello Stato di Rio de Janeiro. Codemar metterà a disposizione di Telespazio una vasta area sulla quale l’azienda progetterà e realizzerà una infrastruttura in grado di ospitare uno dei più grandi e avanzati teleporti dell’America Latina per le esigenze dei nuovi operatori satellitari. Il nuovo teleporto potrà offrire servizi di telecomunicazioni per satelliti geostazionari nonché servizi a bassa latenza e con banda larga elevata per costellazioni satellitari ad orbita bassa.

CONDIVIDI