Investire in pubblicità Numerose Le novità introdotte quest’anno Dal i” settembre è possibile effettuare la comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari. il cosiddetto “Bonus Pubblicità 2020” “Sono numerose le novità previste dal decreto Rilancio – spiega Giuseppe Scolaro, presidente dell’Istituto Nazionale Esperti Contabili – in particolare, per il 2020 viene meno il requisito dell’Incremento dell’investimento e la misura del bonus pubblicità riconosciuto passa dal75%> al50% del valore degli investimenti effettuati. nel rispetto dei limiti dei regolamenti UÈ sugli aiuti “de minimis” e del limite di spesa (40 milioni per gli investimenti su quotidiani e periodici. 20 milioni per quelli su radio e tv)’ “Inoltre – aggiunge ancora Scolaro – è stata prevista una scadenza per l’invio delle domande, precisamente al 30 settembre. Restano in ogni caso valide le comunicazioni già inviate nel mese di marzo”. Tra le novità anche la possibilità di accedere al credito di imposta senza il vincolo di incremento pari all’investimento effettuato rispetto all’anno precedente. “Le risorse disponibili per la concessione del credito d’imposta sono state elevate da 60 a 85 milioni di euro con la promulgazione del decreto ”Agosto” – conclude Scolaro -, di cui 50 milioni destinati agli investimenti pubblicitari sui giornali quotidiani anche on line e 35 milioni per gli investimenti relativi a pubblicità sulle emittenti televisive e radiofoniche’. 

FONTESesia
CONDIVIDI