L’idea di un cumulo gratuito dei contributi gestito globalmente (con tanto di pagamento delle prestazioni) «in autonomia» piace alle Casse previdenziali: è con un «pollice in su», infatti, che l’Adepp (l’Associazione degli Enti privati dei professionisti) accoglie l’iniziativa, ventilata dal sottosegretario al lavoro Claudio Durigon, che aveva prospettato una «soluzione giuridica» da studiare in via Veneto per dirimere la controversia, che va avanti da mesi, con l’Inps, a proposito dell’attribuzione dei costi per lo svolgimento delle pratiche. In particolare, a margine del congresso di Confprofessioni, a Roma, il rappresentante governativo aveva tratteggiato i contorni di una misura più ampia (da inserire nella Legge di Bilancio per il 2019, provvedimento che dovrà esser approvato entro la line del mese di dicembre), ossia un emendamento per concedere agli Enti «maggiore autonomia gestionale», precisando, tuttavia, che quello su cui si stava esprimendo era un progetto «ancora nella fase preliminare». Poche parole che, però, hanno fatto rapidamente breccia nell’Adepp: la mossa paventata da Durigon, è stata la replica del presidente Alberto Oliveti, «va nell’interesse dei contribuenti», e «faciliterà il pagamento delle pensioni in cumulo gratuito a chine ha diritto». Se, pertanto, l’orientamento indicato dal sottosegretario si traducesse in una iniziativa legislativa, si andrebbe ad intervenire sulla «logica dell’Inps erogatore unico delle pensioni altrui», incalza; procedendo così «si restituisce centralità agli Enti di previdenza privati, che potranno pagare gli assegni in autonomia» a chi ricorrerà allo strumento per riunire i contributi versati in più di una gestione. Al tempo stesso, sottolinea Oliveti «si velocizzeranno i tempi e verrebbe superato anche il problema della ripartizione dei costi», scongiurando il contenzioso legale che l’Inps, comunicando nei giorni scorsi all’Adepp di esser pronto a valutare «ogni opportuna azione» per ottenere il pagamento delle spese, potrebbe decidere di avviare.

FONTEItaliaOggi
CONDIVIDI