genzano,-resti-umani-e-frammenti-bare-a-ridosso-cimitero:-indagini-in-corso

ROMA – Orrore a Genzano, nella zona dei Castelli romani dove un uomo, alle 11 di oggi, mentre faceva trekking, ha rivenuto della ossa umane, oltre che resti di lapidi, pezzi di zinco e frammenti di legno e bare. La macabra scoperta è stata fatta in un’area scoscesa a ridosso del cimitero comunale, che conduce fino al lago di Nemi. Sul posto sono intervenuti la Asl, i Vigili del fuoco e i Carabinieri di Genzano che indagano sull’accaduto. L’area è stata posta sotto sequestro. I resti umani sono stati repertati e portati al Policlinico di Tor Vergata. Indagini in corso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it