Africa, arrivano gli aiuti europei per la regione dei Grandi Laghi

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – L’Unione europea ha annunciato oggi un finanziamento di 54,5 milioni di euro in aiuti umanitari per le popolazioni della regione dei Grandi laghi, nell’Africa centro-orientale. Gli aiuti sono rivolti in particolare alla Repubblica democratica del Congo e al Burundi, oltre che al sostegno dei rifugiati burundesi in Ruanda e in Tanzania.

In un comunicato diffuso a Bruxelles si riferisce che gli abitanti della regione sono stati severamente colpiti da “catastrofi naturali, atti di violenza e ondate epidemiche ripetute”, come quella di ebola, “riapparsa a febbraio”, mentre la pandemia di Covid-19 ha ulteriormente aggravato la situazione.

Dei 54,5 milioni stanziati, più dell’80% – pari a 44 milioni di euro – saranno impiegati sotto forma di aiuti umanitari per la Repubblica democratica del Congo. Una parte dei finanziamenti servirà a sostenere l’istruzione in situazioni di emergenza e una parte per la preparazione in caso di catastrofi future. Altri 9 milioni di euro spetteranno invece al Burundi e ai suoi rifugiati.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Incendio al parco della Madonnetta di Acilia, in fiamme ex spogliatoi

ROMA - Nuovo incendio nel parco della Madonnetta, ad Acilia, nel Municipio X di Roma. A prendere fuoco, circa un'ora fa, è stato uno...

Al Bano a teatro, dal 17 dicembre al via “E’ la mia vita”

Da Sassari fino ad Alessandria, tutte le date Roma, 29 nov. (askanews) - Al Bano, eccezionale performer, talento versatile che ha collezionato riconoscimenti...

VIDEO | Nessun altro corpo ritrovato. Continuano incessanti le ricerche dei quattro dispersi a Casamicciola

NAPOLI - A Casamicciola, il comune dell'Isola d'Ischia colpito da una frana intorno poco prima dell'alba dello scorso 26 novembre, si continua incessantemente a...