tensioni-su-fisco-e-superbonus:-slitta-il-consiglio-dei-ministri-sul-recovery-plan

ROMA – È slittato e per ora non si quando sarà riconvocato il Consiglio dei ministri previsto per le 10 sul Recovery plan.

A palazzo Chigi e al Mef si lavora ancora sulle tabelle del Recovery plan e si susseguono le interlocuzioni con Bruxelles, che vanno avanti in modalità no stop da ieri sera. Il nodo politico è il superbonus al 110%: Cinquestelle, Pd e Forza Italia chiedono 10 miliardi per prorogarlo fino al 2023.

In corso confronti anche su fisco e liberalizzazioni. Il clima è di grande nervosismo dopo che i ministri politici hanno lamentato di arrivare al Cdm senza neppure aver visto la bozza e di esserne del Piano dalla agenzie di stampa e dai giornali online.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it