festa-inter,-salvini:-“era-meglio-allo-stadio”.-sala:-“non-sapevo-fosse-esperto-di-ordine-pubblico…”

di Nicolò Rubeis

MILANO – Non si placano le polemiche dopo la festa di domenica per la vittoria dell’Inter in piazza Duomo a Milano (circa 30 mila persone, secondo le stime).

“Era ipotizzabile che l’Inter potesse vincere lo scudetto, si poteva predisporre l’utilizzo controllato dello stadio Meazza di Milano per 10-15 mila persone. Evidentemente neanche il fatto che fosse interista ha inciso in questo processo di divinazione astrale, non ci voleva uno scienziato”, attacca Matteo Salvini in conferenza sulle proposte della Lega sull’agricoltura.

LEGGI ANCHE: Bassetti: “Meglio 10.000 tifosi allo stadio della festa in piazza per l’Inter. Era prevedibile”

Non è tardata ad arrivare la replica del primo cittadino di Milano, che in uno dei suoi consueti video su Facebook respinge con forza le critiche ricevute per la gestione della festa scudetto.”Capisco che nella società in cui viviamo chiunque si improvvisi esperto, anche di ordine pubblico. Ma le cose viste da dentro sono un pochino più complesse e bisogna accettare che i veri esperti siano prefetto e questore”. In “Vero, la situazione era prevedibile- continua Sala- ma guardate che con prefetto e questore abbiamo valutato come contenere i tifosi, analizzando per tempo la possibilità di chiudere piazza Duomo. I rischi però, superavano i benefici, con i tifosi che si sarebbero riversati in spazi più piccoli e meno vie di fuga”.

Un punto questo, sul quale ieri si era anche espresso anche lo stesso prefetto Renato Saccone, che aveva sottolineato come davanti a 30mila tifosi esultanti, non avesse senso “transennare la città o usare idranti”. Insomma, consapevoli del fatto che la gente sarebbe scese in strada a festeggiare, si è preferito cercare di ‘salvare il salvabile’: “Io non credo che migliaia di famiglie siano pericolosi attentatori alla nostra salute- insiste Sala- certo, ora più che mai serve responsabilità, però sappiamo anche che tutti insieme non abbiamo offerto appigli ai professionisti della guerriglia urbana, che nessuno si è fatto male e che le forze dell’ordine hanno fatto rispettare a tutti il coprifuoco. Credetemi, non è poco”.

LEGGI ANCHE: Milano, accuse a Sala per festa Inter. La vicesindaca replica: “In piazza esponenti della Lega”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it