tg-lazio,-edizione-del-6-maggio-2021

COVID, NEL LAZIO OCCUPAZIONE POSTI LETTO SOTTO SOGLIA ALLERTA
Scende sotto la soglia d’allerta nel Lazio il tasso di occupazione dei posti letto totali di terapia intensiva Covid. L’Unita’ di Crisi della Regione ha comunicato che il dato è passato dal 34 al 29%, un punto sotto il livello di guardia. Cala di 3 punti anche il tasso di occupazione di area medica dal 37% al 34%, anche in questo caso sotto la soglia di allerta fissata al 40%. Numeri confortanti che disegnano uno scenario compatibile con la permanenza in fascia gialla del Lazio anche la prossima settimana.
TERREMOTO 2016, LEGNINI: ENTRO ANNO APRIAMO 624 CANTIERI
Entro la fine dell’anno apriranno 624 cantieri pubblici per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 2016 nel Centro Italia e che nel Lazio ha interessato in particolare i comuni di Amatrice e Accumoli. Il commissario straordinario di Governo Giovanni Legnini ha firmato 8 ordinanze, 7 di queste sono speciali in deroga e interesseranno anche il rifacimento del centro storico di Amatrice. “Così dimezziamo i tempi di attivazione e conclusione dei cantieri”, ha detto Legnini. Sono 905 le domande accolte di contributo per la ricostruzione privata nelle aree del Lazio distrutte dal terremoto.
ZINGARETTI O GUALTIERI CANDIDATO SINDACO, SOLUZIONE IN ARRIVO
Nicola Zingaretti o Roberto Gualtieri. Dalle ultime ore di trattative serrate tra Pd e Movimento 5 Stelle uscirà il candidato del centrosinistra alle elezioni comunali di Roma. I grillini sanno che Virginia Raggi non si farà da parte e come moneta di scambio per accettare la corsa del governatore del Lazio contro la sindaca uscente chiedono di esprimere il nome del candidato presidente alle prossime regionali. Se non si troverà l’accordo, allora per i progressisti scenderà in campo ufficialmente Gualtieri che parteciperà alle primarie fissate per il 20 giugno.
ROMA, LA RINASCENTE SI RIFÀ LOOK: NUOVE FACCIATE E MARCIAPIEDI
Per i suoi 60 anni La Rinascente di piazza Fiume ha deciso di rifarsi il look. Un ascensore esterno, il rifacimento della facciata, la ristrutturazione degli interni, nuove vetrate e vetrine e un ristorante alla moda sul tetto con vista panoramica. Il restyling costerà 37 milioni di euro, i lavori termineranno nel 2023 ma non comporteranno la chiusura generalizzata dello store, che si concentrerà in particolare sulle scarpe da donna, il settore del beauty e i brand emergenti della cosmetica. “E’ un importante segnale dall’imprenditoria perche’ Roma sta ripartendo”, ha commentato la sindaca della Capitale, Virginia Raggi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it