comunali,-a-milano-la-lega-‘stoppa’-lupi:-“il-candidato-di-centrodestra-sara-un-civico”

Di Marialaura Iazzetti

MILANO – Il candidato del centrodestra a Milano sarà un civico. L’assessore leghista alla Comunicazione della Lombardia, Stefano Bolognini, commissario del Carroccio nel capoluogo, lo ripete più volte a margine dell’evento di presentazione del bando regionale per i giovani lombardi. Sembra escludere quindi una possibile candidatura dell’ex ministro, leader di Noi con l’Italia, Maurizio Lupi. “Così come a Roma – spiega Bolognini – anche a Milano servirà una squadra di persone della società civile che sapranno rispondere ai diversi bisogni e stimoli della città”. Milano d’altronde, per l’assessore regionale, è la città in cui “la società civile si esprime di più ed è più rappresentativa”.

LEGGI ANCHE: Comunali, il centrodestra sceglie Enrico Michetti a Roma e Paolo Damilano a Torino

SPUNTA IL NOME DEL PROFESSOR ZUCCOTTI

Nessuna candidatura politica, dunque: “La Lega preferisce un civico”. Lupi “è un grande politico e farà parte di quella squadra di politici che daranno una mano all’amministrazione”. Il modello da seguire è quello scelto per Roma e Torino. Tra i nomi dei possibili candidati nelle ultime ore è circolato anche quello del professor Gian Vincenzo Zuccotti, numero uno della facoltà di Medicina in Statale; Bolognini non si sbilancia commenta semplicemente dicendo che è “un nome eccellente”, come i tanti altri nomi che sono stati fatti. “Forse in un momento in cui la gente si è allontanata dalla politica, serve riavvicinarla, anche attraverso persone esterne alla politica ma complementari, che la arricchiscano”.

LEGGI ANCHE: Milano, Sala in pressing su Conte: “Porti il M5s nel centrosinistra”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it