comunali-napoli,-clemente:-“il-nostro-obiettivo-e-il-ballottaggio”

NAPOLI – “Il nostro obiettivo è il ballottaggio. Vogliamo favorire la partecipazione al voto, un voto libero e consapevole, non solo commentare il dato dell’astensionismo a cose fatte. Ci stiamo impegnando da ora per portare al voto i napoletani e le napoletane”. Alessandra Clemente, candidata sindaca di Napoli, illustra il suo obiettivo durante una visita al Polifunzionale 14/b di Piscinola che sarà oggetto di un importante intervento di recupero e valorizzazione.”I sondaggi – aggiunge l’ex assessora del Comune – interrogano 800 persone su 1 milione di abitanti. Io, invece, sono in strada e sento il sostegno delle persone che chiedono ascolto e presenza”.”Sono certa – prosegue Clemente – che i napoletani sapranno distinguere e non confondere le persone che sostengono Alessandra Clemente come sindaco dagli altri. Queste persone oggi sono l’unica garanzia che appena ci insedieremo a palazzo San Giacomo porteremo trasparenza e coerenza, i valori nei quali ci riconosciamo, quelli dei servizi alle persone, e non una politica che si mette insieme per il potere. Abbiamo assistito a violenze consumate a poche ore dalla consegna delle liste nello schieramento di centrodestra, con Catello Maresca che è stato anche in silenzio, una cosa per me molto grave. Dall’altra parte vediamo un mappazzone politico con Cesaro, De Luca, De Mita, Mastella tutti a sostegno di Manfredi. È una coalizione che destina la nostra città all’ingovernabilità e soprattutto mi preoccupano fortemente le ultime vicende giudiziarie che hanno riguardato Cesaro: parliamo – attacca la candidata – di progetti politici che sono uno dei cuori fondamentalmente di una delle liste che sostengono Manfredi. Nel mio percorso non c’è una macchia, nessun neo nella storia dei miei candidati. Io ne sono orgogliosa”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it