Con l’attuazione del di sulla ‘Crisi d’impresa’ entra in scena nel complesso mondo delle professioni la figura dell’esperto negoziatore. Un ruolo particolarmente delicato poiché incardinato proprio nell’assistenza alle imprese che navigano in cattive acque con il compito di traghettarle verso approdi più sicuri scongiurandone il naufragio. Su iniziativa dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Matera ha preso il via il primo corso di formazione per negoziatori che, a giudicare dalle prenotazioni ricevute, quasi seimila in pochi giorni, è testimonianza delle forti aspettative nutrite nei confronti di questa figura. Se ne è discusso nel corso del webinar. «L’esperto negoziatore della crisi d’impresa» promosso dalla Cassa di previdenza dei ragionieri ed esperti contabili, presieduta da Luigi Pagliuca, che ha visto protagonisti Eustachio Quintane (numero uno dei commercialisti di Matera), Elbano de Nuccio (presidente Odcec Bari e direttore dell’Osservatorio sulla Gestione della Crisi d’impresa della Libera Università del Mediterraneo), Antonino Trommino (presidente dell’associazione ‘Adr e Crisi’) e Gabriella Viggiano (consigliera Odcec Matera). «Un seminario – ha evidenziato Pagliuca – che consente di aprire nuove importanti prospettive di lavoro per i professionisti. Realizzato in un clima di collaborazione, con il contributo dell’associazione ‘Adr e Crisi’, è stato realizzato un progetto con grande entusiasmo e concretezza. Prova ennesima che siamo una categoria capace di attivarsi e risolvere i problemi. Ancora una volta i professionisti si mettono in gioco garantendo al Paese tutta la loro competenza e l’esperienza di chi, specie nel periodo di pandemia, è stato al fianco delle imprese e delle famiglie. Una esperienza che servirà, mai come adesso, a fronteggiare un’altra emergenza altrettanto pericolosa: quella della pandemia economico-finanziaria che si sta abbattendo sulle aziende. Noi ha detto il numero uno della Cnpr – continueremo a fare la nostra parte e questa esperienza partita da Matera ne è una splendida conferma». Il corso ha registrato l’adesione degli ordini di Agrigento, Alessandria, Aosta, Asti, Avezzano, Barcellona Pozzo di Gotto, Bari, Brescia, Brindisi, Cagliari, Caltagirone, Caltanissetta, Campobasso, Cassino, Catanzaro, Civitavecchia, Cosenza, Cremona, Crotone, Enna, Fermo, Frosinone, Gela, Grosseto, Isernia, Lamezia Tenne, Larino, Locri, Lucca, Macerata e Camerino, Milano, Monza e Brianza, Napoli Nord, Nocera Inferiore, Novara, Nuoro, Oristano, Palmi, Patti, Pavia, Perugia, Pesaro e Urbino, Ragusa, Reggio Calabria, Sassari, Savona, Taranto, Temi, Tivoli, Trani, Trapani, Verbania, Vercelli, Vibo Valentia.