camera,-domenica-le-suppletive-nel-collegio-roma-1:-una-poltrona-per-due-donne

ROMA – Sarà una sfida tutta al femminile nel collegio Roma 1 per il posto alla Camera dei deputati lasciato libero da Roberto Gualtieri, diventato sindaco della Capitale. Il Pd candida Cecilia D’Elia, portavoce della Conferenza delle donne democratiche e assessora alle Pari opportunità ai tempi di Veltroni, mentre il centrodestra si è compattato su Simonetta Matone, magistrato e capogruppo della Lega in Campidoglio, che alle ultime amministrative aveva corso in ticket con Enrico Michetti. In corso per il seggio a Montecitorio anche Valerio Casini (Italia Viva), Beatrice Gamberini (Potere al Popolo) e Lorenzo Vanni (Il N-Uovo Mondo).

D’ELIA: “RAPPRESENTO UNA DIFFERENZA”

“Porto una differenza in questa campagna elettorale. Una differenza che viene fuori dal mio essere una donna che si è sempre battuta per i diritti delle donne, con una grande attenzione alla politica, anche fuori dai partiti, un’attenzione al civismo e alla costruzione di relazioni”. Così la candidata del Partito democratico Cecilia D’Elia a Radio Immagina. “Porterò uno sguardo diverso che mi arriva non solo dal mio essere stata sempre in relazione con tante altre donne, ma anche da una conoscenza della città, che mi viene dall’esperienza di amministratrice”.

“La politica non è un’attività dei singoli – ha aggiunto la portavoce della Conferenza delle donne democratiche -, sono sostenuta da un’incredibile militanza. La politica è impresa collettiva. Bisogna lavorare insieme per ottenere un Paese più giusto, più inclusivo e più paritario. E se c’è qualcosa che mi impressione di questi giorni è la grande disponibilità di tanti circoli democratici, di tante associazioni e di tanti sostenitori che si sono messi a disposizione, in un momento così complicato, per un’idea di città e per un progetto politico”, ha concluso D’Elia.

MATONE: “PD HA TRADITO DUE VOLTE GLI ELETTORI”

Matone chiama invece a raccolta gli elettori del collegio Roma 1 ricordando che dovranno votare per il seggio alla Camera per la terza volta in tre anni: “Prima Gentiloni e poi Gualtieri hanno dimostrato poco rispetto per gli elettori del Collegio Roma 1 lasciando dopo pochi mesi il seggio alla Camera e costringendoli a tornare alle urne tre volte in tre anni”.

La capogruppo della Lega in Campidoglio spera che il trend si possa invertire: “Forse domenica prossima, 16 gennaio, prima di dare la preferenza al Pd, ci penseranno e risponderanno alla arroganza votando per il centrodestra”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it