Milano, 18 mag. (LaPresse) – “Sono contento con la mia azione di aver dato una dimostrazione nei fatti e non nelle parole. Lo dico anche a Sua Santità Papa Francesco che bisogna ridurre i morti nel Mediterraneo. La politica di questo governo sta azzerando i morti, con spirito cristiano. La nostra politica di rigore e solidarietà” ha fatto sì che “da 15mila morti si è passato a circa 1000 i morti nel fondo del mar Mediterraneo. Stiamo salvando vite. Diciamo a quei pochi, per fortuna, che fanno politica dal pulpito. L’unico modo è sconfiggere gli schiavisti, noi non vogliamo deportazioni di massa, ghetti e sfruttamento perché con quei barconi comprano armi e droga”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, alla manifestazione in piazza Duomo, a Milano, dal titolo ‘Prima l’Italia! Il buonsenso in Europa’. Si sono sentiti alcuni fischi provenire dalla piazza, quando il ministro dell’Interno ha fatto il nome dell’attuale pontefice.

CONDIVIDI