L’opinione di Laura Cavandoli.

“Occorre riorganizzare l’intera materia dei bonus in modo complessivo mantenendo intatti gli investimenti, ovvero le coperture finanziarie agli stessi, ma razionalizzandoli alla luce della direzione politica che il governo sta prendendo. Le modifiche fini a sé stesse, come quelle che hanno riguardato più volte il super bonus 110%, hanno solo creato confusione tra i contribuenti stravolgendo letteralmente lo Statuto che li riguarda. E’ giunto il momento che il Governo metta mano a tutto questo. Pensiamo a tutti i bonus programmati nei due anni di emergenza sanitaria per il Covid. Hanno offerto risposte immediate a esigenze concrete, ma adesso necessitano di ristrutturazioni e aggiornamenti. Le nuove misure di sostegno devono avere una visione almeno decennale se vogliamo proseguire nella direzione della ripresa economica del Paese, da un lato, e nella ripresa della natalità dall’altro. Nel 2050 avremo perso circa 5 milioni di italiani e senza sostegni adeguati alle famiglie difficilmente usciremo dalla crisi”.