L’intervento di Rosa Menga. “Dobbiamo superare la logica binaria con la quale affrontiamo questo tema accogliendo le richieste di riconoscimento e di tutela non solo dei due sessi ma anche dei diversi orientamenti sessuali nel pieno rispetto dell’identità di genere. Le donne transgender e lesbiche sono a rischio discriminazione tre o quattro volte superiore delle donne. Come Europa Verde abbiamo lanciato la campagna ‘Half of it’ per chiedere che il 50% delle risorse del Next Generation EU siano investite in favore delle donne e dei care-giver che nei due terzi dei casi sono donne. Bisogna lanciare un messaggio forte sulla parità di accesso a ruoli e cariche. Europa Verde da tempo lo ha previsto tra i princìpi statutari per tutti i ruoli interni al partito. E poi va rilanciata una riforma del lavoro per incrementare il tasso di occupazione femminile fermo a poco più del 50% in Italia, senza dimenticare la delicatissima problematica della medicina di genere con farmaci che spesso non sono testati sulla popolazione femminile ignorandone completamente gli effetti”.