L’intervento di Silvia Covolo (Lega).

“L’emergenza siccità e la necessità di affrancarci dall’importazione di beni energetici dall’estero possono costituire una grande opportunità per le nostre imprese che devono essere sempre più attente a coniugare etica e profitto. Il ministro Cingolani in questa settimana ha annunciato la devoluzione di 4,4 miliardi di euro da destinare alla realizzazione di un vero e proprio ‘piano acqua’ che è volto alla manutenzione, alla sistemazione delle reti, alla creazione di  nuovi invasi, al potenziamento del nostro sistema idrico e ancora alla depurazione delle acque reflue da destinare all’agricoltura e alla manifattura. Si tratta di un segnale molto importante sul fronte degli investimenti finalizzati al benessere comune. Una grande opportunità unitamente alle semplificazioni che sono state introdotte anche con il decreto legge Aiuti che prevedono procedure più snelle per quel che riguarda i rigassificatori e le fonti rinnovabili. Bisogna proseguire sulle linee della sostenibilità se vogliamo garantire il futuro alle giovani generazioni”.