Iaria (M5S) in campo per l’uninominale Torino: “Avanti superbonus e reddito di cittadinanza”

TORINO – Il recupero di consensi di cui parlano i sondaggi i 5 Stelle torinesi lo sentono per strada: “E’ lasensazione che ho andando nei mercati, parlando con le persone”, racconta Antonino Iaria, candidato per il Movimento alla Camera all’uninominale di Ivrea e Chieri e secondo dopo Chiara Appendinonel listone su Torino. Iaria è stato assessore all’Urbanistica proprio per l’ex sindaca 5 Stelle, quando era parte di un’amministrazione che secondo lui i torinesi cominciano a rimpiangere “vista l’inesistenza della giunta attuale”, guidata dal sindaco Pd Stefano Lo Russo. Grazie al recupero nei consensi dovuto al “gran lavoro di Conte”, Iaria spera che il prossimo Governo possa rinforzare le misure bandiera del Movimento: Superbonus e reddito di cittadinanza.A Roma Iaria come prima cosa vorrebbe “umilmente” proseguire il lavoro dei suoi compagni di partito sul Superbonus: “Essendo un architetto- racconta alla ‘Dire’- nella mia attività politica e professionale, non posso che essere legato e avere come primo obiettivo far ripartire il Superbonus in maniera seria. Devo dire che Draghi ha veramente affossato un settore che stava andando veramente molto bene”.

“Falsità sul Superbonus, aumenta il lavoro e attua la transizione ecologica”

Secondo Iaria, sul Superbonus “l’opinione pubblica è stata fuorviata da articoli e anche inchieste non fatte bene”, mentre “è una di quelle attività da finanziare assolutamente perché aumentano il lavoro e attuano la transizione ecologica per quanto riguarda gli edifici, riducendo mil fabbisogno energetico”. Per lui il premier ha “sbagliato totalmente approccio sul Superbonus: io avrei tolto la fiducia a Draghi soltanto per quello”.Iaria nella scorsa consiliatura torinese si è occupato anche di servizi sociali e reddito di cittadinanza: “Non sopporto questa demonizzazione fatta sul reddito”, con gli avversari politici arrivati ad “attaccare noi, senza pensare che attacchi queste persone che hanno bisogno di questi soldi per vivere”. Sul reddito ci tiene a fare chiarezza: “La maggior parte dei percettori sono persone disabili, inabili al lavoro, pensionati con la minima. Poi ci sono molti lavoratori poveri che guadagnano 300 euro al mese e prendono anche il reddito”.

Iaria sogna anche di estendere l’esperimento delle comunità energetiche: “Una legge nostra che va migliorata, aggiustata”, ma che resta un progetto di cui il candidato M5s è convinto: “Le comunità energetiche sono un altro futuro. La possibilità di creare condomini che si producono da soli energia è una rivoluzione epocale. Ne parlava Beppe Grillo nel 2006, 2007: in maniera un po’ naif, ma aveva centrato il tema”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Al Bano a teatro, dal 17 dicembre al via “E’ la mia vita”

Da Sassari fino ad Alessandria, tutte le date Roma, 29 nov. (askanews) - Al Bano, eccezionale performer, talento versatile che ha collezionato riconoscimenti...

VIDEO | Nessun altro corpo ritrovato. Continuano incessanti le ricerche dei quattro dispersi a Casamicciola

NAPOLI - A Casamicciola, il comune dell'Isola d'Ischia colpito da una frana intorno poco prima dell'alba dello scorso 26 novembre, si continua incessantemente a...

Mattarella: evasione grave ma fatto molto. Pnrr non cambia

Visita Stato presidente in Svizzera, rinnova appello a unità Ucraina Berna, 29 nov. (askanews) - "L'evasione è senza dubbio un problema grave per...