Al via ‘L’Officina’, un laboratorio di innovazione che avvicina giovani talenti e professionisti alla Pa

ROMA – Ha preso il via oggi a Palazzo Wedekind a Roma “L’Officina”, il progetto promosso da Officine Italia, l’associazione di giovani professionisti uniti dal desiderio di costruire un Paese più lungimirante, attento alla sostenibilità sociale, alla valorizzazione dei talenti, alla parità dei diritti e delle opportunità e alla partecipazione civica.

L’obiettivo dell’Officina è formare i leader dell’Italia di domani, agenti del cambiamento di cui il nostro Paese ha bisogno, con l’obiettivo di migliorare il benessere individuale e collettivo attraverso processi di collaborazione e co-creazione.

Il progetto, svolto in partnership con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, con il Ministero della Transizione Ecologica e con il Ministero dell’Università e della Ricerca, consiste in un programma di formazione seguito da un progetto di lavoro sul campo, e coinvolge un gruppo di 15 giovani talenti con background complementari e con un’età media di 26 anni. In pratica, un laboratorio di innovazione che permetterà ai ragazzi di vivere un periodo di crescita professionale e personale all’interno dei ministeri coinvolti, luoghi chiave per il rilancio dell’Italia.

Il programma ha una durata di quattro mesi, da ottobre a gennaio 2023, e ha un duplice scopo: da un lato, portare nuove energie nella pubblica amministrazione e avvicinare i giovani a questo mondo, dall’altro, permettergli di contribuire in maniera positiva, concreta e innovativa alla definizione delle politiche pubbliche. Dopo l’evento di lancio, i giovani selezionati saranno coinvolti in due settimane di formazione intensiva prima di entrare nel vivo delle loro attività in uno dei tre ministeri a cui sono stati assegnati.

Si tratta di un percorso che contribuirà alla formazione del Policy Innovation Analyst, una figura professionale capace di orientarsi grazie a una bussola valoriale e in grado di utilizzare una cassetta degli attrezzi fatta di conoscenze verticali, competenze trasversali, metodologie e attitudini per creare valore nel settore pubblico e nel settore privato, ma anche nel mondo dell’accademia e del no-profit.

“Il coinvolgimento di persone di qualità all’interno della pubblica amministrazione è vitale non solo per il nostro Paese, che coglie un’importante opportunità di trasformazione, ma anche per tutto l’universo giovanile”, ha dichiarato il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini. “L’iniziativa di Officine Italia darà la possibilità ad alcuni giovani talenti di fare un’esperienza di qualità, arricchente sia sul piano professionale sia su quello umano”, ha concluso.

“Il Ministero della Transizione Ecologica svolge un ruolo chiave nel processo di ammodernamento del nostro Paese. L’opportunità di vedere dall’interno e contribuire a questo cambiamento è unica. Ai partecipanti chiedo di dare il proprio meglio in questo progetto, perché non esistono scorciatoie alla fatica e soltanto con lo studio e l’impegno è possibile contribuire in modo positivo ed efficace”, ha affermato il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani.

“L’Officina rappresenta un’esperienza estremamente importante sia per partecipanti sia per noi, che abbiamo la responsabilità di governo. Queste iniziative servono a costruire un ponte più immediato tra la pubblica amministrazione e le nuove generazioni, una sintesi tra la tradizione e soluzioni innovative che possono arrivare dai giovani”, ha sottolineato la Ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa. “Il Ministero investe tantissimo sui giovani. Qui non si dovrebbe mai parlare di spesa e di costi, ma solo di investimenti per il futuro, anche immediato, dei ragazzi”.

L’iniziativa è inoltre realizzata grazie alla collaborazione con la Scuola Nazionale dell’Amministrazione, il Politecnico di Milano e Talent Garden, che hanno preso parte al progetto come partner della formazione.

All’evento di lancio hanno partecipato, tra gli altri, Andrea Pesce, Founder e CEO di zeroCO2, Federica Vinci, Vicesindaca di Isernia & Obama Fellow e Martina Rogato, Sustainability Advisor & W7 Climate Justice Co-Chair.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario per l'emergenza a Ischia, Giovanni Legnini, ha individuato...

A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata nella quale l'Abruzzo dona l'albero di Natale di...

Sicilia, sospeso il giudizio di parifica sul Rendiconto: resta il nodo disavanzo

PALERMO - Ora è corsa contro il tempo alla ricerca di una norma 'Salva-Sicilia' da ancorare al decreto Aiuti o direttamente alla manovra messa...