Boschi e imboscati

Chi ha i capelli bianchi come me ricorda sicuramente che al Festival di Sanremo del 1967 parteciparono Antoine e Gian Pieretti con la canzone “Pietre”. L’inizio della canzone forse la ricordano anche i più giovani:

Tu sei buono e ti tirano le pietre

Sei cattivo e ti tirano le pietre”

Canzone che rimane attuale nel suo contenuto ed il pensiero mi porta subito alla questione banche.

La ex Ministra Boschi si è interessata per Banca Etruria, la banca del suo territorio. Il Ministro Franceschini non si è interessato per la banca del suo territorio, la Cassa di Risparmio di Ferrara. Così la pensano i ferraresi, incolpandolo di non aver fatto nulla per la banca della sua città, banca nella quale per anni suo padre ha avuto la poltrona quale membro del Consiglio di Amministrazione. Il Ministro Franceschini si è imboscato ed ovviamente la Commissione bicamerale sulle banche non ha avuto alcun interesse ad ascoltarlo.

Viceversa la stessa Commissione ha ascoltato con interesse la ex Ministra Boschi, colpevole di avere il padre vicepresidente della Banca Etruria ma soprattutto colpevole di aver tentato di salvare la Banca del proprio territorio.

Due comportamenti opposti, ma censurati entrambi. Ma non è solo di questo che voglio parlare.

Voglio parlare anche della Commissione Bicamerale sulle banche presieduta dall’On.le Pier Ferdinando Casini. L’obiettivo della Commissione era far luce sul caos successo nel mondo banche negli ultimi anni ed intercettare le responsabilità. Ovviamente nelle banche che hanno avuto problemi, quelle commissariate, quelle cedute per 1 euro, quelle in cui migliaia di risparmiatori si sono trovati senza i risparmi di una vita ma solo con carta straccia.

La Commissione aveva sicuramente carta bianca per giungere alle proprie conclusioni, per capire se c’erano state responsabilità e chi erano i responsabili.

Non sappiamo ancora i risultati a cui arriverà la Commissione, ma possiamo immaginarli. Tutto è girato attorno alla ex Ministra Boschi, sono stati sentiti personaggi che nulla avevano a che fare con i crac delle banche, vedasi l’interrogatorio a Ghizzoni, ex Amministratore Delegato di Unicredit. Chi aveva qualcosa da dire ed ha chiesto di essere sentito, quale il Presidente della Fondazione Carife, non è stato convocato, né gli è stato chiesto di produrre i documenti che avrebbero sbugiardato l’audizione di un Ministro. Chissà perché? Sono pronto a scommettere. Per i crac delle banche gli unici veri responsabili per la Commissione saranno i risparmiatori che incautamente si sono fidati delle loro banche e dei loro amministratori!!

Assolti Governo, Consob e Banca d’Italia.

Cane non mangia cane. Soprattutto in Italia.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Israele pronto a 6 settimane di tregua. Primi aiuti Usa lanciati su Gaza

(Adnkronos) - Israele sarebbe vicino ad accettare una proposta di cessate il fuoco di sei settimane per Gaza, secondo un alto funzionario dell'amministrazione Usa a diversi organi di informazione statunitensi, due giorni dopo che più di 100 palestinesi sono morti mentre cercavano di accedere ai camion degli aiuti nel territorio. Il funzionario ha dichiarato che

Il Liceo Tasso si fa museo, in mostra opere classiche pubbliche inedite rubate o dimenticate

Dal 16 marzo nello storico esposte opere d'arte inedite, studenti alllestitori e guide. Accordo Ministero-scuola per valorizzaee "cultura classica made in Italy" Roma, 3 mar. (askanews) – "Il ritmo dell vita degli uomini": Roma 16 marzo-19 maggio". Ovvero opere d'arte classiche inedite recuperate dal nucleo antifrodi dei Carabinieri o che vivono abitualmente minuziosamente archiviate ma

Renato Zero: “Non è tempo di pensione ma di palco e piazze”

(Adnkronos) - "Siamo qui per stabilire che non vogliamo andare in pensione e che a 73 anni suonati io mi permetto ancora qualche passetto di danza e di non farmi mancare il fiato dopo aver fatto tre pezzi di seguito, di quelli che non ti fanno respirare. Ed è innanzitutto una sfida per dimostrare a