Commercialisti, specializzazione fatta in casa

E adesso i commercialisti la specializzazione se la fanno da soli. Dopo aver invano tentato di far approvare nella scorsa legislatura una norma per il riconoscimento delle specializzazioni professionali, il consiglio nazionale dell’ordine ha deciso di rilasciare un attestato finale ai professionisti che avranno terminato un corso frequentato presso una delle 14 Scuole di Alta Formazione (Sat) della categoria. 11 loro nominativo sarĂ  inoltre inserito in un elenco pubblicato in un’apposita sezione del sito web istituzionale www.commercialisti.it, organizzata per materie e per ordine territoriale di provenienza. La novitĂ  e illustrata in una Informativa inviata agli Ordini territoriali dal presidente nazionale dei commercialisti, Massimo Miani. La categoria continuerĂ  comunque a portare avanti anche in questa legislatura il percorso normativo con il Ministro della Giustizia per la modifica dell’ordinamento professionale della categoria, mediante l’inserimento di una norma ad hoc per il riconoscimento legislativo delle dieci specializzazioni individuate.

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Patto salva-spesa, arriva bollino tricolore

(Adnkronos) - La riconoscibilità dei prodotti scontati o a prezzi fissi sarà garantita da un bollino tricolore del Governo con la scritta 'Trimestre anti inflazione' e anche gli esercizi che aderiranno all’iniziativa saranno riconoscibili con un’apposita vetrofania, riportante il logo (bollino) tricolore. E' quanto si legge nel protocollo d'intesa del Trimestre anti inflazione firmato oggi

Meloni ‘toglie’ le transenne, Piazza Colonna riapre al pubblico

(Adnkronos) - Piazza Colonna riapre al pubblico. La piazza su cui si affaccia palazzo Chigi, per molti anni off-limits, torna a essere fruibile per cittadini e turisti. Questa mattina sono state tolte le transenne che impedivano l'accesso, dando cosĂŹ attuazione a una precisa volontĂ  di Giorgia Meloni. Sin dal suo insediamento, a quanto si apprende

VIDEO | Il caso dell’italiano Al-Qaisi detenuto in Israele, Amnesty: “All’udienza dell’1 ottobre sia scarcerato”

ROMA – A quasi un mese dall’arresto di Khaled El-Qaisi, studente universitario italo-palestinese di 23 anni fermato il 31 agosto dalla polizia israeliana, la rappresentante campagne di Amnesty International Tina Marinari si dice “molto preoccupata”. In una intervista con l’agenzia Dire a margine di una conferenza alla Stampa estera stamani a Roma, l’attivista riferisce che