Caffè al femminile, editore sociale e cosmesi. Ecco le aziende virtuose del Festival dell’Economia civile

Durante la prima giornata del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si sta svolgendo a Firenze nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, sono state premiate 10 aziende virtuose che sono diventate Ambasciatrici di sostenibilità. Dopo un testa a testa a colpi di presentazioni e video tra le aziende partecipanti al bando, sono state individuate le seguenti eccellenze: Watly, Progetto Quid, Rubbettino, Officina Creativa Made in Carcere, ReWare, PassWork, TEANatura, Cooperativa Lazzarelle, Palm, Leroy Merlin Italia. La scelta è stata ardua, ma le strategie sostenibili di questi imprenditori hanno conquistato la platea, con il Salone dei Cinquecento che ha poi decretato i tre vincitori assoluti del bando: Lazzarelle (cooperativa solidale che produce caffè ed è composta da sole donne), la casa editrice sociale Rubbettino e l’azienda di cosmesi naturale e detergenti TEANatura. Settori commerciali molto diversi, perché la sostenibilità è ovunque e realizzabile in tutti gli ambiti imprenditoriali. Lazzarelle Cooperativa Sociale – La Cooperativa Lazzarelle è un’impresa sociale che produce caffè nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli. Nasce dalla convinzione che il carcere non debba essere un luogo oscuro e dimenticato, e che tutte le donne, anche nelle condizioni più difficili possono essere protagoniste del loro cambiamento. Con le Lazzarelle le donne imparano un mestiere, e soprattutto acquisiscono coscienza dei loro diritti e delle loro potenzialità; in questo senso gli interventi non sono meramente riparativi, ma innescano processi di empowerment e di inclusione sociale attraverso il reinserimento lavorativo. Rubbettino – Nata come stamperia, oggi Rubbettino è una moderna casa editrice che, dalla Calabria, offre servizi di stampa a molte altre case editrici italiane e produzioni editoriali indipendenti, soprattutto sui temi di economia, politica e scienze sociali. Da sempre impegnata nella diffusione della cultura della legalità, promuove la campagna Non bacio le mani, ed è impegnata per l’aumento della lettura in particolare al sud. Attenta al ciclo produttivo della carta, Rubbettino per ogni libro pubblicato pianta un albero nel parco dell’albero e del libro, a Soveria Mannelli, città dove ha sede la casa editrice. TEANatura – Teanatura nasce nelle Marche (Ancona) con l’intento di proporre detergenti ecologici, cosmetici naturali e di sostenere progetti Equo Solidali in paesi terzi (Incensi, manufatti ed Hennè dall’India) offrendo da un lato migliori condizioni lavorative e di vita per i produttori e dall’altro alternative eco-compatibili per i consumatori italiani. L’ultimo nato in casa Teanatura è il Ridetersivo, il detersivo per bucato realizzato a partire da oli vegetali esausti recuperati dopo l’utilizzo alimentare.  

Correlati

advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img
advspot_img

Ultim'ora

Torino, antagonisti assaltano volante. Meloni: “Pericoloso togliere sostegno a polizia”

(Adnkronos) - L'ordine pubblico, i cortei, le manifestazioni, il ruolo fondamentale delle forze dell'ordine. Dopo i fatti di Pisa e l'ultimo episodio di Torino, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto alle domande sul tema in un'intervista al Tg2 Post. "Penso che sia molto pericoloso togliere il sostegno delle istituzioni a chi ogni giorno rischia

Regionali, Pd incalza M5S per intesa su Basilicata. Conte: “Priorità è Abruzzo”

(Adnkronos) - Alla fine a intervenire è Roberto Speranza. L'ex-ministro che ha diviso con Giuseppe Conte, gomito a gomito, la gestione dell'emergenza Covid. L'esponente Dem forse tra i più vicini al leader M5S. Oggi Speranza, che è lucano, si è rivolto direttamente a Conte per superare lo stallo nella sua Regione e chiudere l'accordo sulla

Maltempo, ancora allerta rossa sul Veneto e arancione sull’Emilia Romagna

(Adnkronos) - E' ancora allerta maltempo sull'Italia oggi, giovedì 29 febbraio. Per la giornata di domani, giovedì 29 febbraio 2024. Il nuovo bollettino diffuso dalla Protezione civile vede un'elevata criticità per rischio idraulico con allerta rossa per il Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone) e moderata criticità per rischio idraulico con allerta arancione